Variante Delta, Bassetti: “Lockdown? Solo per i non vaccinati. Si chiuderanno in casa”

coronavirus bassetti estateMentre continua ad avanzare la variante Delta, Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova, sembrerebbe non escludere il ritorno ad un nuovo lockdown, stavolta da estendere soltanto ai non vaccinati.

Variante Delta, Bassetti: “Lockdown solo per non vaccinati”

Diversi sono gli esperti del mondo scientifico che hanno già preannunciato la possibilità di andare incontro a nuove restrizioni nel periodo autunnale, timorosi che il ceppo indiano possa divenire predominante. Lo stesso Premier Mario Draghi ha annunciato che, nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare, il Governo sarebbe pronto a intervenire.

Le autorità sollecitano la popolazione ad aderire alla vaccinazione, in quanto i soggetti coperti da entrambe le dosi risultano essere maggiormente protetti dal contagio. Ragion per cui il prof. Bassetti ha dichiarato all’Adnkronos Salute: “Possiamo fare quello che vogliamo ma ad agosto la variante Delta sarà predominante. Per difenderci dobbiamo raggiungere l’85% di copertura vaccinale, con due dosi, per il 15 di ottobre”.

“Se ci riusciremo la variante Delta ci farà un baffo. Se, invece, ci arriveremo con il 65% di vaccinati saranno dolori. Io credo che non possiamo permetterci nuove chiusure quindi a quel punto bisognerà inasprire ulteriormente le misure nei confronti di chi non si vaccina. Non sei vaccinato? Non esci. Hai deciso di non vaccinarti, di mettere a rischio la tua salute ma anche quella degli altri? Bene, i vaccinati faranno una vita normale, i non vaccinati si chiuderanno in casa”.

“Una volta che ti ho dato tutte le possibilità, ti ho spiegato, ti ho portato il vaccino porta a porta, sul cucuzzolo della montagna e non l’hai voluto fare, se ci saranno delle misure restrittive evidentemente riguarderanno unicamente in non vaccinati”.

Bassetti ha criticato anche l’operato del Governatore De Luca che, sull’obbligo di mascherina, ha agito in maniera diversa rispetto al resto della Nazione: “La Campania è una Regione italiana, non vedo perché debba prendere una decisione diversa. Non mi sembra che abbia dati particolari che giustifichino l’imposizione della mascherina. Così diventa una presa di posizione anacronistica e senza senso.

Fossi De Luca mi concentrerei più a far vaccinare la gente visto che è una delle Regioni dove stanno vaccinando meno. Se tutta la sua prosopopea la utilizzasse per convincere la gente a vaccinarsi farebbe bene alla propria Regione e all’Italia”.

Potrebbe anche interessarti