Napoli, nuovo nido comunale alle Fontanelle. DeMa: “Ne apriremo tanti altri”

E’ stato inaugurato quest’oggi il nido comunale alle Fontanelle, nel rione Sanità di Napoli, che si aggiunge al nido Piazzi già presente sul territorio. La scuola è stata intitolata a Daniela Salzano, dirigente scolastica del plesso Lombardi, dove nasce, molto amata dai cittadini che è venuta a mancare qualche anno fa.

Il nome dell’istituto è ‘Le ali di Daniela‘ ed è frutto dei fondi nazionali ed europei destinati proprio agli asili nidi. Presente all’inaugurazione anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, e la candidata sindaca, Alessandra Clemente. Queste le parole del sindaco pubblicate su Facebook dopo l’incontro: “La nostra amministrazione ha lavorato molto per creare il più possibile poli educativi, punti di riferimento in tutti i quartieri della città. Al momento Napoli possiede 68 asili nido, di cui 16 di gestione indiretta e 6 in costruzione. In questi ultimi anni abbiamo aperto 34 asili“.

De Magistris ha fatto sapere che prossimamente saranno aperte altre scuole per l’infanzia sul territorio: “Le prossime scuole per l’infanzia verranno aperte a via Michelangelo Ciccone , Capodimonte, a via Camaldolilli, via Repubbliche Marinare, via Botteghelle e a via Ronchi dei Legionari, mentre si ristrutturerà invece il nido Torricelli a Pianura“.

Presente anche l’assessore all’istruzione, alla cultura, al turismo, Annamaria Palmieri, che ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’apertura del nido comunale alle Fontanelle a Napoli “Stiamo inaugurando un nuovo nido che fa parte del programma di investimento dei fondi nazionali ed europei sui nidi. Inauguriamo un nido in un quartiere che ne era totalmente primo per dare una speranza ai più piccoli che vivono in un quartiere protagonista sempre per altro“.

Poi, la spiegazione del nome della scuola: “E’ dedicato a Daniela che è venuta a mancare per un brutto male, con la quale abbiamo concepito questo progetto. Oggi lei lascia qui impresso il ricordo della propria azione pedagogica ed educativa“.

Potrebbe anche interessarti