MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Green Pass, la guida alle nuove regole: dove e quando sarà obbligatorio

green pass regoleDopo giorni di valutazioni e dibattiti, è ufficiale: a partire dal 6 agosto il Green Pass sarà obbligatorio per svolgere alcune attività e seguendo delle regole.

Green Pass obbligatorio – le categorie che non ne hanno bisogno

Ristoranti, cinema, palestre: questi alcuni dei luoghi a cui si potrà accedere soltanto dotati di Certificazione Verde Covid-19, che attesti l’avvenuta vaccinazione contro il virus, o un tampone negativo entro le ultime 48 ore o ancora l’avvenuta guarigione negli ultimi 6 mesi. A illustrare i dettagli del nuovo decreto anti covid ci ha pensato ieri il Premier Mario Draghi in una conferenza stampa.

Green Pass obbligatorio – guida alle regole

Bar e ristoranti

Dal 6 agosto, pranzare o cenare nella sala chiusa di un ristorante sarà concesso soltanto ai clienti dotati di Certificazione Verde Covid-19. Stessa cosa per i bar, sempre in caso di consumazione al tavolo e al chiuso. Per quanto riguarda la prova di avvenuta vaccinazione, una delle tre opzioni previste dal pass, l’entrata sarà valida per tutti coloro che risultano aver ricevuto anche soltanto una dose.

Cinema, teatri e musei

Anche cinema e teatri rientrano nell’elenco dei luoghi stabiliti dal decreto a cui si potrà accedere solo con Green pass. In parallelo, aumenterà il numero di persone ammesse ad assistere a film e spettacoli, sia al chiuso che all’aperto. Carta verde, mascherina e distanziamento saranno dunque i requisiti necessari per poter accedere alle sale e agli spazi aperti.

Regole che varranno anche per le zone bianche dove il tetto fissato per teatri e cinema al chiuso è di 2.500 persone, 5.000 per spettacoli all’aperto. L’obbligo di Carta verde riguarderà anche i musei e tutti i luoghi di cultura in generale.

Palestre, piscine e strutture sportive

Così come per i ristoranti, la data del 6 agosto sarà decisiva anche per poter accedere a palestre, piscine ed eventi sportivi. Stessa cosa varrà anche per i centri termali. Le strutture saranno obbligate ad accettare solo clienti dotati di Certificazione Verde Covid-19: in caso di violazione, sia l’utente che l’esercente potranno incorrere in multe dai 400 ai 1.000 euro.

Potrebbe anche interessarti