MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Napoli, mistero sulla morte di Vittorio Carità: corpo ritrovato in una pozza di sangue

Proseguono le indagini sulla morte di Vittorio Carità, simbolo di Napoli e icona di stile, scomparso nella giornata di ieri all’età di 59 anni. Non sono ancora certe le cause del decesso e diverse sono le ipotesi attualmente al vaglio degli investigatori.

Indagini sulla morte di Vittorio Carità: ritrovato in una pozza di sangue

La notizia della sua dipartita ha gettato nello sconforto l’intera cittadinanza. Stando alle prime indiscrezioni, fornite da ‘Il Corriere della Sera’, la morte improvvisa potrebbe essere stata causata da un arresto cardiaco ma non si esclude nemmeno la pista dell’aggressione.

Fatto sta che quando i vigili del fuoco, giunti sul posto su segnalazione di alcuni amici che non riuscivano a rintracciarlo, hanno ritrovato il suo corpo riverso in una pozza di sangue. Resta, dunque, da chiarire l’intera vicenda ripercorrendo gli ultimi momenti di vita del 59enne.

Intanto, a seguito della tragica notizia, in molti hanno voluto ricordare Vittorio sui social, descrivendolo come una persona speciale. Qualcuno lo definisce un esempio di vita, una persona di una sensibilità e di un’intelligenza fuori dall’ordinario, un uomo di rara eleganza. L’ultimo dandy partenopeo era amato dal suo popolo e dal mondo del web per la sua ironia e la sua purezza d’animo, oltre ad essere ammirato per il suo stile inconfondibile.

Potrebbe anche interessarti