MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Scuola, Campania: in arrivo oltre 39 milioni per ripartire in sicurezza

Campania scuolaIl ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha firmato il decreto per la ripartizione dei 350 milioni di euro stanziati dal decreto sostegni bis con il fine di garantire in sicurezza l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022 . Per la Campania sono in arrivo 39.484.770,15 milioni di euro destinati alla scuola.

Scuola, Campania: in arrivo oltre 39 milioni

Secondo la nota pubblicata sul sito ufficiale del Ministero dell’Istruzione, è stato firmato il decreto per la ripartizione dei 350 milioni di euro stanziati dal decreto sostegni bis per garantire l’avvio dell’anno accademico 2021/2022 in sicurezza. In Campania sono in arrivo 39.484.770,15 milioni di euro.

Si tratta, dunque, di risorse che i dirigenti scolastici potranno utilizzare per diversi scopi: non solo per l’acquisto di dispositivi protettivi e di materiale per l’igiene personale e degli ambienti, ma anche per interventi in favore della didattica degli studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e altre necessità educative speciali, per rafforzare i mezzi digitali, per favorire l’inclusione, contrastando la dispersione scolastica grazie al potenziamento dell’offerta formativa.

Garantire lo svolgimento delle lezioni in sicurezza

I fondi si potranno altresì utilizzare per adattare gli spazi interni ed esterni degli istituti, garantendo lo svolgimento delle lezioni in sicurezza, o per l’acquisto di servizi professionali, di formazione e di assistenza tecnica per la sicurezza sul lavoro, per l’assistenza medico-sanitaria e psicologica. Si potranno acquistare anche strumenti per l’aerazione e quanto ritenuto utile per il miglioramento delle condizioni di sicurezza negli Istituti.

Con il decreto firmato, ora al vaglio degli organi di controllo, viene resa nota la somma a disposizione di ogni scuola. L’assegnazione dei fondi avverrà nei prossimi giorni con l’invio di un’apposita nota, fornita alle scuole dal Ministero dell’Istruzione, con le istruzioni operative per l’utilizzo delle risorse. Sarà, inoltre, previsto un ulteriore supporto attraverso l’help desk per l’emergenza.

Potrebbe anche interessarti