MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

No-vax e negazionista tenta il suicidio a 44 anni: aveva scoperto di avere il covid

Tragedia sfiorata nel Casertano, dove la scorsa domenica un 44enne ha tentato il suicidio per aver contratto il covid. Stando a quanto riferito dai sanitari si definiva no-vax e negazionista.

Tentato suicidio per aver contratto il covid: “Paziente no-vax e negazionista”

A rendere noto l’accaduto è stata l’associazione ‘Nessuno Tocchi Ippocrate’: “La postazione 118 di Succivo viene allertata presso la strada provinciale Teverola-Carinaro per tentato suicidio. Da quanto emerge dal racconto dei sanitari, un uomo di 44 anni si sarebbe dapprima accoltellato e poi si sarebbe lanciato dal balcone”.

“Tempestivo e provvidenziale l’intervento dell’equipaggio che lo ha trasportato in ospedale vivo ed emodinamicamente stabile. Il motivo di tale gesto, come riferito dalla moglie, è stato quello di aver contratto il covid. Proprio lui fermamente convinto no-vax e negazionista. Non accettava il fatto che erano decadute le sue teorie”.

Per fortuna, grazie all’intervento del 118, l’uomo si è salvato. Il dott. Manuel Ruggiero, presidente dell’associazione, ha colto l’occasione per lanciare nuovamente un appello ai cittadini: “Continuiamo a sottolineare il fatto che le uniche evidenze da seguire sono quelle scientifiche alle quali dobbiamo attenerci fermamente. Vaccinatevi e usate la mascherina abbinata ad un distanziamento sociale”.

Intanto l’efficacia e la sicurezza del vaccino Pfizer, tra quelli attualmente più utilizzati, è stata definitivamente accertata dalla Food and Drug Administration. Novità che, secondo il professor Andrea Crisanti, potrebbe aprire la strada all’introduzione dell’obbligo vaccinale.

Potrebbe anche interessarti