MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Covid, De Luca racconta l’esperienza di J-Ax: “Con questa malattia non si scherza”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della sua ultima diretta, ha ribadito gli effetti devastanti del covid raccontando l’esperienza del cantante J-Ax.

De Luca sul covid: “Vi leggo l’esperienza di J-Ax”

Queste le sue parole: “Con l’allentamento della tensione c’è stata anche una sottovalutazione del problema covid, come se fosse diventata una cosa banale. Vorrei leggervi quello che ha dichiarato un giovane artista molto conosciuto anche dai giovani su un quotidiano questa mattina”.

Si tratta di J-ax che, dopo esser risultato positivo al covid, ha dichiarato: “Ho perso 8 kg, sul covid non si scherza. Ho passato giorni in cui non riuscivo a mangiare per la nausea. Mia moglie a letto, mio figlio disperato che non capiva perché non gli facessi vedere la mamma. Ero con le spalle al muro, ho iniziato a pregare”.

Di qui il commento del Governatore: “Chi nega il covid è un subumano. Quelli che l’hanno vissuta la malattia sanno di che parliamo. Cesare Cremonini, un altro giovane artista, ha fatto un appello pubblico alla vaccinazione. Mi è capitato di leggere le dichiarazioni di Iva Zanicchi, una grande artista, anziana ormai, che ha raccontato il calvario della sua malattia”.

“Di covid si muore. Tutti quelli che abbiamo nelle terapie intensive e che muoiono sono persone non vaccinate. Vi prego di riprendere in massa la campagna di vaccinazione. Due mesi e noi ci riprendiamo la vita. Non è niente di eccezionale. Mantenendo l’uso responsabile della mascherina noi a fine ottobre usciamo dal covid. Ma se non c’è senso di responsabilità rischiamo di trascinarci in questo calvario, non sappiamo per quanto tempo perché più passa il tempo più emergono altre varianti non conosciute”. 

 

Potrebbe anche interessarti