MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Anche Caivano contro i rifiuti che arriveranno a Napoli da Roma: non andranno allo stir della città

rifiuti roma caivanoSi allarga il fronte del no alle tonnellate di rifiuti che da Roma arriveranno a Napoli a partire da ottobre. Dopo Acerra e Giugliano tocca ora al Comune di Caivano far sapere che l’immondizia non arriverà nello stir della città.

NO AI RIFIUTI DI ROMA A CAIVANO

Come reso noto dall’Amministrazione comunale:

Nelle ultime ore, un’ondata di indignazione si è sollevata tra i nostri concittadini a seguito della decisione del sindaco della città metropolitana, Luigi de Magistris, di accogliere in Campania 150 tonnellate di rifiuti al giorno della Regione Lazio per alleggerirne l’emergenza rifiuti. L’indignazione è generata- o meglio, degenerata- per via di un post e di un comunicato rilasciati da un esponente istituzionale in cui denunciava un certo immobilismo da parte dell’Amministrazione Comunale relativamente alla vicenda. Tuttavia, l’esponente istituzionale, che tanto ama parlare di amore della verità per i nostri concittadini, si è reso colpevole di due fatti molto gravi: mentire ai cittadini e creare inutili allarmismi. Infatti, contrariamente a quanto è stato affermato, ieri pomeriggio l’Amministrazione Comunale era presente nella persona della Assessora Mariella Donesi al tavolo dei comuni dell’area a nord di Napoli proprio per denunciare la nostra indignazione e più netta contrarietà rispetto alla autorizzazione di Luigi de Magistris, con l’obiettivo chiaro e condiviso dai Sindaci dei comuni presenti di intraprendere ogni azione prevista dalla legge per impedire che tonnellate di rifiuti arrivino ad inquinare ulteriormente i nostri territori.

Tuttavia, ci rendiamo conto che a Caivano la lotta per la verità è dura ed incessante e quando comincia a diventare problematica, allora diventa indispensabile un’operazione di ‘emergenza-verità’: I RIFIUTI NON SARANNO PORTATI NELLO STIR DI CAIVANO. E questo non lo diciamo noi, ma lo ha dichiarato Luigi de Magistris. Anche se lo stir di Caivano non accoglierà parte dei rifiuti della Regione Lazio, differentemente dagli stir di Giugliano e Tufino, abbiamo comunque ritenuto necessario presenziare all’incontro di ieri in pieno spirito di leale collaborazione, solidarietà e sinergia tra i comuni coinvolti perché questa Amministrazione crede molto nel valore dell’ unione, non della politica sui social, menzognera ed allarmistica, buona a fomentare odio e ad accrescere un po’ di prestigio personale seminando cattiva informazione. Ed insieme ci batteremo sempre contro ogni scellerata imposizione che svilisca ancor di più i comuni a nord di Napoli, così come faremo fronte comune per cogliere ogni opportunità di sviluppo per i nostri territori“.

Potrebbe anche interessarti