MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Vaccino, De Luca vuole l’obbligo: “Draghi ha ragione. Contro gli stupidi inutile lottare”

vincenzo de luca mario draghi

Vincenzo De Luca dà molto spazio al tema del Green Pass e del vaccino nella consueta diretta del venerdì pomeriggio. Dopo aver affermato che ormai tutte le preoccupazioni sulle somministrazioni dovrebbero cessare, perché su 80 milioni di dosi non sarebbe successo nulla a nessuno, si scaglia contro chi ancora resiste alla possibilità di immunizzarsi.

De Luca: “Obbligo di vaccinazione”

“Abbiamo stabilito l’obbligo della vaccinazione per i bambini dai 6 anni perché non possono andare a scuola e rischiare di far morire gli altri bambini, gli immunodepressi. E poi ci sono dei vecchi caproni che dicono ‘Sono libero’. Draghi ha fatto bene a dire che si va verso l’obbligo di vaccinazione”.

Su Salvini e Meloni

“Poi ci sono Salvini e la Meloni che non si sa cosa propongono. Uno è un primitivo, l’altra è gradevole ma sono accomunati. No Green Pass? Allora cosa proponete? Avete la responsabilità di aver promosso lo scorso anno campagne contro le vaccinazioni e contro le chiusure, cortei senza mascherine. La proposta da un anno qual è? Non bisogna avere il Green Pass, non bisogna fare il vaccino, non bisogna avere la mascherina, non bisogna chiudere; che dobbiamo fare allora? Per evitare la chiusura dell’economia cosa dovremmo fare? Salvini non fa testo, ma anche una persona gradevole come l’onorevole Meloni racconta banalità insopportabili”.

Il flop delle proteste contro il Green Pass

Sulle proteste alla Stazione Centrale di Napoli contro il Green Pass, che doveva vantare una folla oceanica ma che ha contato solo due partecipanti: “Erano due panzoni 60 anni che non erano andati a protestare, hanno mangiato una pizza fritta e poi hanno fatto due passi per digerire”.

Sui no vax che non si riusciranno mai convincere: “Dobbiamo capire che c’è un 10% contro cui è inutile lottare. Schiller diceva che contro gli stupidi anche gli dèi lottano invano”.

Potrebbe anche interessarti