De Luca su Salvini: “Un pellegrino che viene da Milano a illuminarci di immenso”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta del venerdì, ha attaccato nuovamente Giorgia Meloni e Matteo Salvini, ponendosi contro le loro posizioni sul Green Pass e commentando i loro interventi nell’ambito della campagna elettorale.

De Luca contro Meloni e Salvini: “In piena campagna elettorale c’è un pellegrinaggio di politici improbabili”

Dopo aver commentato positivamente la scelta del Governo, relativa all’obbligatorietà del Green Pass, il Governatore ha illustrato le prossime tappe della campagna vaccinale. Oltre ad annunciare l’avvio delle terze dosi per alcune categorie, ha sollecitato nuovamente la popolazione a vaccinarsi.

La situazione ospedaliera resta comunque stabile: “Permane questa buona tenuta nelle terapie intensive e per i ricoveri ospedalieri. Ci auguriamo che si prosegua così, che non ci siano picchi di contagio ma per esserne certi dobbiamo aspettare fine settembre e inizio ottobre. Ci sentiamo davvero più sereni e risollevati. Non aprire la scuola in presenza sarebbe stato difficile da sostenere per famiglie, docenti e alunni”.

Rispondendo alle critiche della Meloni, ha detto: “Adesso siamo in piena campagna elettorale. Abbiamo in qualche territorio un pellegrinaggio non richiesto di esponenti politici improbabili. Per una di questi esponenti in particolare, la professoressa Meloni, voglio rivolgere un invito ad un dibattito pubblico in diretta, dove e come vuole, sulla realtà della Campania. Potrà essere utile a lei per informarsi prima di parlare e dire stupidaggini”.

“Per il resto non vale la pena di perdere tempo. Purtroppo nelle campagne elettorali non tutti hanno l’abitudine di scendere in campo e dire le proprie proposte. Ci sono esponenti che sono refrattari ai fatti, sono geneticamente orientati alla politica politicante e raccontano frottole”.

“Dovrei parlarvi di un pellegrino che viene da Milano ogni 2 o 3 anni ad illuminarci di immenso, magari con un abbigliamento più consono al circo equestre che alla dignità della politica. Sono tempi di creatività. Non perdiamo tempo, pensiamo alle cose da fare e al lavoro che abbiamo davanti per superare definitivamente l’epidemia covid ma soprattutto per cominciare ad aprire cantieri, a creare lavoro, a dare sicurezza per le giovani generazioni”.

Infine ha concluso: “Rinnovo l’appello a vaccinarvi. Vaccinatevi, vi fa bene. Mi permetto di invitare soprattutto le donne in gravidanza a vaccinarsi dopo il terzo mese. Lo dico in maniera molto sobria. Una donna in gravidanza ha una condizione obiettiva di preoccupazione, paura, incertezza. Lo so. Affidatevi ai medici autorevoli ed esperti che vi consigliano calorosamente di vaccinarvi dopo il terzo mese per evitare problemi drammatici per voi e per i bambini che portate in grembo”.

 

Potrebbe anche interessarti