Morte Samuele, il dolore della mamma: “Chiedo pietà, non pubblicate foto e video di mio figlio”

TGR Campania

Mentre sul web circolano foto e video di Samuele, il bimbo di 4 anni precipitato dal balcone, mamma Carmela ha lanciato un appello affinché venga interrotta la circolazione di tali materiali, nel rispetto del dolore della famiglia.

Samuele precipitato dal balcone, la mamma: “Chiedo pietà”

Sconvolta dal dolore la donna, stando a quanto rende noto l’Ansa, ha chiesto ‘pietà’: “Per piacere non pubblicate più né foto né video di mio figlio”. Una richiesta, rivolta agli organi di informazione, scattata a seguito della pubblicazione sui social di un video diventato in poco tempo virale, in cui il piccolo Samuele pronuncia alcune frasi che, a detta degli utenti, si sarebbero rivelate sospette.

L’intera città si è stretta al dolore della donna e dell’intera famiglia e in molti si sono riversati presso l’abitazione di via Foria per lasciare un fascio di fiori bianchi a Samuele. Intanto proseguono le indagini per accertare l’esatta dinamica della vicenda e, al momento, un uomo di 38 anni, nonché domestico della famiglia, è stato sottoposto a fermo in quanto gravemente indiziato del reato di omicidio.

Nel corso dell’udienza prevista per la giornata di domani, potrebbe scattare o meno la convalida. Il 38enne si sarebbe difeso dicendo di non aver scaraventato volutamente il piccolo. Stando alle sue parole lo avrebbe tenuto in braccio, senza poi saper spiegare bene cosa sia accaduto negli istanti seguenti.

 

 

Potrebbe anche interessarti