Cade la prima pioggia e Napoli crolla: chiusa per voragine un’uscita della Tangenziale

allagamenti napoli
Screen dai video pubblicati su Facebook dai cittadini

Cade la pioggia di autunno e Napoli si allaga, si aprono le voragini, si verificano crolli. Manutenzione a dir poco insufficiente in una città dove non si puliscono neanche i tombini, e poi ci meraviglia e si dà la colpa solo ai cambiamenti climatici. A essere flagellate dal maltempo, ieri, sono state soprattutto le zone periferiche: a Pianura un chiusino è scoppiato provocando un allagamento che ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco; ma anche Soccavo, Fuorigrotta, Scampia e a Frullone si è allagata la Metropolitana. Nella zona est, alcuni calcinacci si sono staccati da un sovrappasso di via De Roberto.

La pioggia fa aprire una voragine: chiusa uscita della Tangenziale

Disagi anche per gli utenti della Tangenziale, già alle prese con un traffico senza precedenti a causa della chiusura della Galleria Vittoria. L’uscita di Fuorigrotta verso Soccavo e Pianura ieri è stata chiusa per l’aprirsi di una voragine a via Rotondella. Anche in questo caso la causa sembra essere attribuibile a tombini che non hanno retto, trasformando la strada nel letto di un fiume.

Non a caso questa mattina Tangenziale di Napoli informa di code in direzione Pozzuoli dovute alla viabilità ordinaria. Il traffico ad Agnano, Fuorigrotta e Zona Ospedaliera, in merito alla quale si consiglia invece di uscire al Vomero per evitare di immettersi nel caos.

Potrebbe anche interessarti