De Magistris su Manfredi: “Non mi sembra libero. La vedo complicata”

de magistris manfrediSono giorni particolari per Luigi de Magistris, sindaco uscente di Napoli. L’ex primo cittadino si ritrova a fare i conti con la fine della sua esperienza decennale alla guida dell’amministrazione comunale, alla quale si aggiunge la sconfitta alle regionali in Calabria. De Magistris si mostra anche preoccupato per il futuro di Napoli, ora che Manfredi si appresta a essere proclamato sindaco.

A Napoli si è chiusa un esperienza rivoluzionaria”, ha spiegato il sindaco uscente, intervenuto nel corso della trasmissione “Un giorno da pecora” su Rai Radio 1. “Ora dopo la rivoluzione c’è la restaurazione. Sul rettore, sul sindaco non ho nulla da dire, gli auguro buon lavoro, ma mi sembra un sindaco che comincia non libero.

Ha troppe persone che gli mettono, anche nelle fotografie, le mani sulle spalle. La cosa più bella è essere liberi. Qualcuno può pensare che se sei libero sei meno forte perché non hai chi ti copre le spalle, ma quando chi ti copre le spalle ti condiziona e ti mette al guinzaglio non ci sono mai buoni auspici, soprattutto per una città come Napoli.

Io da napoletano mi auguro che vada bene, ma dal punto di vista politico non mi piace veder dentro la ex Forza Italia, ex Lega, sinistra di un certo tipo, 5 stelle che non si capisce più cosa sono, De Luca che oggi dice ‘Ho vinto io, non ha vinto il M5S-PD… La vedo complicata”.

De Magistris, nel corso della trasmissione, ha ribadito di aver votato Alessandra Clemente, che secondo la sua opinione si farà valere anche in Consiglio comunale. “Voglio ringraziare Alessandra Clemente, perché con generosità si è lanciata in un’avventura non facile e sono convinto che da consigliera comunale saprà far valere la sua esperienza, la sua capacità e la sua freschezza”, ha dichiarato il sindaco uscente alcuni giorni fa.

Potrebbe anche interessarti