WhatsApp smette di funzionare su alcuni telefoni: i modelli e le soluzioni

whatsappDal giorno 1 novembre WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni smartphone. Si tratta dei dispositivi più obsoleti, sui quali è installato il sistema operativo Android 4.0.4 o versioni precedenti. Android Ice Cream Sandwich, questo il nome dato alla versione 4.0, fu lanciato il 19 ottobre 2021, esattamente dieci anni fa, e da parecchio tempo il suo sviluppo è ormai terminato. L’ultimo aggiornamento è stato rilasciato il 6 giugno 2012. Secondo le statistiche pubblicate da Google a maggio 2019, lo 0,3% di tutti i dispositivi Android che accedono a Google Play eseguono Ice Cream Sandwich.

I dispositivi sui quali quindi WhatsApp non funzionerà più sono vecchi, con circa 10 anni di età. Android Lollipop (versione 5.0) è stato rilasciato il 12 novembre 2014, per cui da quella data nessun nuovo cellulare prodotto aveva preinstallato la versione 4.0.

WhatsApp introduce nuove funzioni

Contemporaneamente alla cessazione del supporto per i telefoni più vecchi, arriveranno delle implementazioni e nuove funzioni per quelli moderni, in modo da rendere l’esperienza di utilizzazione rinnovata e più sofisticata. C’è da dire, inoltre, che la percentuale di utenti tagliati da fuori è davvero esigua, per cui la scelta ha senso poiché i vantaggi arrecati sono molto maggiori dei disagi.

Come salvare le conversazioni

Eventuali possessori di quei cellulari dove WhatsApp non sarà più disponibile possono salvare le conversazioni effettuando il backup e salvando i dati, per dotarsi poi di uno smartphone più moderno. Un’altra opzione può essere quella di scaricare una versione lite di WhatsApp, ma sempre dopo aver eseguito il backup per non perdere le conversazioni.

Potrebbe anche interessarti