Boscotrecase: reperti archeologici romani

Carabinieri-638x425

Grazie al Nucleo tutela patrimonio culturale dei Carabinieri di Torre Annunziata, ai Vigili del Fuoco, e a un pull di esperti, sono stati riconosciuti i reperti che nel pomeriggio di ieri erano stati trovati in possesso di un 60enne di Boscotrecase.

Quest’ultimo, ora agli arresti, aveva praticato uno scavo archeologico sotterraneo senza concessione, rinvenendo reperti di epoca romana. Lungo una galleria sotterranea a 8 metri di profondità per 50 di lunghezza per ora risultano all’appello solo due anfore, ma si sospetta che il 60enne abbia smerciato parte dei ritrovamenti del sito.

Il giardino faceva concorrenza agli scavi archeologici istituzionali, era un campo con impianto elettrico, di illuminazione, e uno spartano sistema di sicurezza.

Potrebbe anche interessarti