Pozzuoli, l’Ospedale Santa Maria delle Grazie diventa Dea di II livello

ospedale pozzuoli deaNuovo riconoscimento per la sanità campana che dopo il Commissariamento continua a fare passi avanti. Ora l’Ospedale di Pozzuoli diventa DEA (Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione) di II livello nell’ambito della rete ospedaliera per l’emergenza regionale. Il Santa Maria delle Grazie raggiunge così ospedali come il Cardarelli o il Monaldi. Il riconoscimento arriva al termine di un lungo percorso di crescita e di investimenti effettuati dall’ASL Napoli 2 Nord sull’ospedale flegreo.

L’OSPEDALE DI POZZUOLI DIVENTA DEA DI II LIVELLO

Come dichiarato da Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord:

La nuova classificazione è per noi motivo di grande orgoglio. Ringrazio il Presidente De Luca che con questo atto riconosce il percorso di crescita che egli stesso ci aveva indicato, ponendolo tra gli obiettivi prioritari al momento del mio insediamento come Direttore Generale. Questa per noi è una tappa importante, che certifica il lavoro comune di ogni medico, infermiere, oss, tecnico, amministrativo che presta servizio nell’ASL Napoli 2 Nord. L’ospedale di Pozzuoli è il nodo di una rete assistenziale che si estende sull’intero territorio aziendale e che permette di condividere competenze, protocolli operativi e risorse. Ringrazio tutti coloro che, con il proprio impegno, a diverso titolo hanno contribuito a raggiungere questo importante obiettivo.”

Nel corso degli ultimi cinque anni, grazie agli importanti investimenti in termini di tecnologie, infrastrutture e professionalità, il Santa Maria delle Grazie ha visto crescere in modo esponenziale il numero e la complessità delle prestazioni garantite ai propri pazienti.

Anche sul versante infrastrutturale il Santa Maria delle Grazie è in forte espansione. Attualmente si sta lavorando a completare il nuovo blocco operatorio che conterà otto sale operatorie, un edificio esterno al corpo principale destinato al nuovo CUP e alla Centrale Operativa del 118, le nuove cucine, la realizzazione di due nuove sale di Emodinamica. È in programma per i prossimi mesi la realizzazione del nuovo padiglione ospedaliero che, con un investimento di 12.5 milioni di euro, permetterà al Santa Maria delle Grazie di superare i 400 posti letto.

Come spiegato dal primo cittadino di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia:

L’Ospedale Santa Maria delle Grazie assume una nuova importante dimensione nel panorama sanitario regionale grazie all’incremento della capacità operativa del Dipartimento d’Emergenza e Accettazione, che diventa di secondo livello. La nuova classificazione è stata approvata oggi dalla giunta regionale. Con le sue funzioni di più alta qualificazione e le sue capacità ricettive, quello di Pozzuoli diventa quindi sempre più un presidio ospedaliero d’eccellenza e un punto di riferimento non solo per i puteolani. Un riconoscimento che ci gratifica anche per le battaglie condotte in questi lunghi venti anni a favore dell’ospedale e a difesa dei diritti e della salute dei cittadini. Ringrazio il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per la sua immancabile attenzione verso il nostro territorio e il direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore per il prezioso lavoro svolto in questi anni.
La classificazione DEA di secondo livello è stata fatta sulla base dell’incremento della capacità operativa dell’ospedale per effetto della realizzazione di ulteriori sale operatorie e del potenziamento dei servizi di supporto“.

Potrebbe anche interessarti