Reddito di Cittadinanza, stretta in arrivo: più controlli e tagli per chi rifiuta il lavoro

La prima legge di Bilancio, che sarà varata oggi,  prevede il rifinanziamento del Reddito di Cittadinanza ma non escludendo alcune modifiche da apportare all’impianto della misura.

Legge di bilancio, Reddito di Cittadinanza verso nuove modifiche

Stando a quanto apprende l’Ansa, da diverse fonti di Governo, la legge di Bilancio dovrebbe prevedere misure per un totale di circa 30 miliardi. Tra questi gli interventi sulle pensioni e il Reddito di Cittadinanza, tra i temi più dibattuti negli ultimi giorni.

In particolare, relativamente al Reddito, l’esecutivo già sembrava intenzionato ad avviare alcune revisioni riguardanti parametri e criteri di accesso. Il viceministro all’economia, Laura Castelli, a margine del Forum Nazionale delle Telecomunicazioni, ha parlato di un ‘rafforzamento’ della misura che, tra le altre cose, sarà basata su maggiori controlli e il coinvolgimento delle agenzie private nelle politiche attive, oltre che dei centri per l’impiego.

In più, stando alle sue parole, gli interventi riguarderanno la computabilità del reddito da lavoro (per cui sarà più conveniente accettare anche lavori a termine) e l’introduzione di un décalage per motivare i cittadini ad accettare le proposte.

Intanto all’interno della bozza, all’esame del Consiglio dei Ministri, si fa leva sui controlli preventivi, finalizzati a limitare il fenomeno dei cosiddetti ‘furbetti’, e sull’inserimento lavorativo: a partire dalla seconda proposta di lavoro rifiutata il percettore andrebbe incontro ad un progressivo taglio dell’assegno. Ci sarà comunque un rifinanziamento di 800 milioni per assicurare l’erogazione del bonus all’intera platea di beneficiari.

Per tutti i percettori occupabili potrebbe essere previsto un taglio dell’assegno ma lasciando esclusi dalla riduzione i nuclei con bimbi sotto i 3 anni, con disabilità o non autosufficienti. La riduzione non riguarderebbe nemmeno chi percepisce meno di 300 euro al mese.

Potrebbe anche interessarti