Contagi in salita, mini lockdown a Cervinara: piazze e scuole chiuse, mercato sospeso

Con l’incremento dei contagi da covid, che sta interessando anche la Campania, alcuni sindaci corrono ai ripari con nuove misure restrittive: è il caso del Comune di Cervinara, in provincia di Avellino, dove è stato disposto un vero e proprio mini lockdown.

Covid, Cervinara in mini lockdown: scuole chiuse

Il sindaco, Caterina Lengua, ha firmato un’ordinanza che prevede la sospensione delle attività didattiche in presenza di tutte le scuole, fino all’8 novembre, e del mercato settimanale, previsto per il 3 novembre. In più vige il divieto di stazionamento in tutte le piazze dal 5 al 7 novembre.

Un provvedimento motivato dal primo cittadino nel modo seguente: “Da giorni stiamo facendo i conti con una curva dei contagi che fa fatica a stabilizzarsi. Diversi dei nuovi casi stanno interessando anche la comunità scolastica. E’ quanto emerge chiaramente dalla relazione che l’Asl di Avellino ha provveduto poco fa a comunicare e che conferma una situazione epidemiologica tale da rientrare nei casi di deroga di cui all’art. 2 D.L 44/2021, confermato in sede di conversione”.

“Il persistere di una situazione epidemiologica ancora delicata impone di adottare ulteriori misure di contrasto e contenimento del rischio di diffusione del virus che richiedono sacrifici da parte di tutti. Siamo costantemente in contatto con il Comandante della Stazione Carabinieri di Cervinara e con il Dirigente del locale Commissariato per la messa in campo di tutte le attività finalizzate al controllo del territorio ed al rigoroso rispetto delle ordinanze sindacali. Vista la delicatezza della situazione, ricordiamo a tutti l’importanza del rispetto delle regole sull’obbligo della mascherina, sul distanziamento sociale e sul divieto di assembramenti”.

Del resto anche il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, aveva lanciato l’allarme sulla risalita dei contagi, accertati non solo tra i non vaccinati. Di qui l’appello ad adottare comportamenti responsabili oltre ad aderire alla campagna vaccinale: “Dateci una mano a governare questo problema e ad evitare che questa quinta ondata, che ormai è evidentemente alle porte, non porti a chiudere il nostro paese”.

Potrebbe anche interessarti