Super Green Pass: quando è obbligatorio e cosa permette di fare. Tutte le novità

super green passSuper Green Pass in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio, una misura straordinaria per cercare di contenere l’aumento dei contagi nel periodo natalizio e con l’arrivo del primo freddo, quando la maggiore attitudine a frequentare e restare in luoghi chiusi crea le situazioni più idonee al diffondersi del virus. Per comprendere bene cosa comporta l’introduzione della Certificazione Verde rafforzata andiamo a vedere cosa si potrà e non si potrà fare.

Super Green Pass e Green Pass base: le differenze e cosa si può fare

Innanzitutto bisogna fare una distinzione tra Super Green Pass e Green Pass base: il primo si ottiene soltanto vaccinandosi o guarendo dal Covid, il secondo anche con un tampone molecolare (durata di 72 ore) o rapido (durata 48 ore). La durata di estensione del Green Pass (per guariti e vaccinati) viene ridotta da 12 a 9 mesi; trascorso tale periodo di tempo è necessario fare la terza dose per ottenere una nuova certificazione. È già consentita la somministrazione della terza dose a 5 mesi dalla seconda.

Zona bianca

La novità principale riguarda i trasporti pubblici locali, il trasporto ferroviario e aereo: per usufruirne bisognerà essere in possesso almeno del Green Pass base. In caso di positivo a bordo di un treno il convoglio deve essere fermato. Per andare al lavoro è sufficiente avere il Green Pass base, ma per accedere alla mensa si deve essere in possesso di quello rafforzato.

In zona bianca la mascherina resta obbligatoria al chiuso, dalla gialla in poi anche all’aperto. È comunque obbligatorio averla sempre con sé anche in zona bianca e indossarla in caso di assembramenti. È obbligatorio essere in possesso di Super Green Pass per assistere a eventi sportivi in stadi e palazzetti dello sport; frequentare un ristorante e simili al chiuso, partecipare a feste ed entrare in discoteca, essere presenti a cerimonie pubbliche. Con Green Pass base si può accedere a ristoranti all’aperto, palestre e piscine. In definitiva, in zona bianca valgono le restrizioni della zona gialla per chi ha solo il Green Pass base.

Zona Gialla

In zona gialla chi è in possesso del Super Green Pass non è destinatario dell’obbligo, nei bar e ristoranti al chiuso, di stare seduto al tavolo in massimo 4 persone. Le discoteche rimarranno aperte. Le limitazioni della zona gialla quindi varranno solo per chi non è vaccinato o guarito.

Zona Arancione

In zona arancione ristoranti e bar resteranno aperti, ma al chiuso potranno accedere solo i possessori di Super Green Pass. Non si applicheranno riduzioni di capienza in stadi, palazzetti dello sport cinema e teatri.

Zona Rossa

In zona rossa le restrizioni saranno valide per tutti.

Impianti sciistici

Negli impianti sciistici si potrà accedere con Green Pass base in zona bianca e zona gialla, Super Green Pass in zona arancione. In zona rossa è prevista la chiusura a tutti.

Obbligo di vaccinazione per personale scolastico e forze dell’ordine

Queste categorie, insieme ai sanitari, sono tenute a vaccinarsi a meno che non sia intervenuta una guarigione dal Covid. Si tratta di docenti, personale amministrativo della scuola, forze di polizia compresa la penitenziaria, militari, personale del soccorso pubblico. L’immunizzazione obbligatoria scatta dal 15 dicembre.