Mugnano, Salvatore Esposito premiato dal sindaco come cittadino dell’anno

Salvatore EspositoSalvatore Esposito è stato premiato dal sindaco di Mugnano di Napoli come cittadino dell’anno. Salvatore Esposito o, come molti lo chiamano per il suo ruolo nella serie Gomorra, Genny Savastano è stato premiato come cittadino dell’anno del suo paese natale: Mugnano.

Classe 1986, Salvatore è nato e cresciuto nel comune alle porte di Napoli, sognando sin da bambino il grande schermo. Terminati gli studi superiori, l’aspirante attore ha coltivato la sua passione e insegue la sua ambizione, frequentando l’Accademia di Teatro e la Scuola di Cinema a Napoli. Il frutto della sua formazione e il seme del suo talento gli hanno consentito di essere selezionato tra tanti nel 2014 per il ruolo che lo ha reso noto: Genny Savastano.

Gomorra, la serie televisiva ispirata all’omonimo libro di Roberto Saviano, ha permesso a Salvatore Esposito di rendere nota al mondo la sua bravura. I panni del malavitoso, che ancora oggi veste per l’ultima stagione della sopra citata serie, hanno dato all’attore la notorietà. Da quel ruolo, infatti, è per lui iniziata una carriera nazionale e internazionale nel cinema, ma non solo.

Ed è proprio per i successi conseguiti e per il messaggio di riscatto che Salvatore Esposito incarna, che il sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro l’ha voluto premiare come cittadino dell’anno. Salvatore Esposito rappresenta nel contempo l’orgoglio e il riscatto di questo territorio dichiara il sindaco Sarnataro, consegnando il premio all’attore nell’aula consiliare, come riportato da Il Mattino. Infatti, il primo cittadino di Mugnano ha sottolineato come la star indiscussa di Gomorra sia la dimostrazione di un sogno perseguito e raggiunto nonostante le avversità che si possono incontrare in contesti periferici.

 

 

Potrebbe anche interessarti