De Luca tuona: “Chiusure? Dipende dai cittadini. I no vax vadano al diavolo”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta, ha invitato i cittadini alla prudenza per evitare nuove chiusure, scagliandosi nuovamente contro i cosiddetti no vax.

De Luca su nuove chiusure: “Dipende da noi, i no vax vadano al diavolo”

Queste le sue parole: “Abbiamo due obiettivi: non chiudere le scuole per tutto l’anno e non chiudere l’economia soprattutto nel periodo delle feste. Dipende tutto da noi. Mi auguro che ci sia una campagna di controlli molto più stringente ed efficaci di quanto sia accaduto nei mesi passati dove io di controlli non ne ho visti per nulla a cominciare dall’uso delle mascherine”.

“Fare il controllo o richiamare i ragazzi che fanno i ‘guappetti’ senza mascherina serve a dare la consapevolezza che c’è l’obbligo. Mi auguro che ci siano i controlli all’uscita delle scuole, nei luoghi di assembramenti, sui lungomari, centri storici. Dipende tutto dal senso di responsabilità che avrà ogni cittadino, ogni padre e madre nel rispetto dei propri figli e anziani. Per il resto non perderei nemmeno un minuto di tempo con i no vax, vadano al diavolo punto e basta”.

“Abbiamo deciso di prorogare i contratti per medici e infermieri che scadevano a dicembre. Abbiamo bisogno di personale sia perché è scarso sia perché i dipendenti sono allo stremo. E’ merito anche loro se abbiamo retto e ancora reggiamo. Quando arriviamo a questi numeri la storia ci dice che prima o poi il contagi si diffonde su tutto il territorio. In ogni caso dipende da noi. Faremo di tutto per mettere in sicurezza famiglie, scuole e attività economiche. Dipende solo da noi poter tornare alla vita normale”.

Potrebbe anche interessarti