Restituito affresco trafugato da Ercolano, il sindaco: “Appartiene a noi, è giusto che torni qui”

affresco trafugato ErcolanoÈ stato restituito da un magnate americano un affresco trafugato nel 1995 dal Parco Archeologico di Ercolano. Immediato è stato l’appello del sindaco di Ercolano per la restituzione del reperto alla sua comunità. Come riportato da La Repubblica, infatti, Michael Steinhardt si è pentito dell’illecita detenzione di un folto bottino di reperti archeologici e ha deciso, pertanto, di restituirli ai legittimi proprietari: i cittadini di mezzo mondo.

Michael Steinhardt è un noto miliardario americano di 81 anni, che da anni arricchisce illecitamente la sua personale collezione di reperti archeologici. Acquistate e detenute illegalmente, infatti, sono 180 le opere provenienti da tutto il mondo che il magnate ha deciso di restituire alla comunità. Tra questi beni inestimabili, spicca un affresco trafugato nel 1995 da Ercolano. L’opera, raffigurante Ercole bambino che strangola i serpenti inviati da Era per ucciderlo, era originariamente sita in una delle ville più sontuose dell’antica città sepolta dalla lava del Vesuvio nel 79 d.C.

Secondo la ricostruzione riportata alle autorità dall’81enne, l’affresco risalente al 50 a.C. fu a lui venduto da trafficanti d’arte per 650mila dollari e ora varrebbe circa un milione. Al di là del valore economico, ciò che maggiormente emerge è il valore archeologico e culturale dell’affresco trafugato. Proprio per questo il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, ha immediatamente rivolto un appello alle istituzioni italiane, dichiarando: Mi rivolgo al Presidente del Consiglio Mario Draghi e al Ministro della Cultura Dario Franceschini. Quell’opera appartiene alla nostra comunità ed è giusto che torni qui, per essere ammirata da tutti”. 

Sono ancora ignote, dunque, notizie sulla restituzione alla comunità dei vari reperti archeologici, mentre il processo che vedeva indagato Steinhardt e che era in corso dal 2017, grazie al suo patteggiamento, è stato chiuso senza incriminazioni.

Potrebbe anche interessarti