Marinella risponde a De Luca: “Pizza in strada da cafoni? Io la gusto anche sul cofano dell’auto”

Il ‘re’ dell’eleganza partenopea, Maurizio Marinella, il cui nome si lega al marchio di cravatte famoso in tutto il mondo, ha risposto alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente campano, Vincenzo De Luca, che ha definito ‘cafoni’ coloro che consumano la pizza in strada.

Marinella risponde a De Luca: “Pizza in strada da cafoni? Io l’ho mangiata anche sul cofano”

Nella giornata di ieri il Governatore ha chiarito alla stampa il contenuto dell’ordinanza emanata, che vieta feste e consumazione di cibi o bevande all’aperto, spiegando: “Non è vietato l’asporto, la pizza a casa la possono portare tutti quanti. E’ vietato fare i cafoni cioè consumare le pizze in mezzo alla strada come tanti profughi. Cerchiamo di fare come a Barcellona dove il consumo di alcol è proibito sempre in mezzo alla strada non per il covid ma per ragioni di civiltà e decoro urbano”.

Parole che hanno suscitato il disaccordo dei cittadini, oltre che dei commercianti, particolarmente legati al tipico street food partenopeo. A dire la sua è stato anche Maurizio Marinella che, ai microfoni de ‘La Radiazza’, ha commentato: “Purtroppo i nostri stili di vita sono cambiati. Ai tempi di mio nonno erano lenti, oggi si esce la mattina e non si sa quando si rientra la sera quindi può capitare di mangiare una pizza al volo”.

Racconta, poi, di aver consumato lui stesso la pizza per strada: “Mi diverte molto in alcuni momenti farlo portando anche dei miei amici non napoletani. Una volta siamo andati al centro storico e ci siamo organizzati con un bellissimo cofano di macchina. Ci siamo messi là sopra e abbiamo mangiato tutti quanti la pizza.

“A volte ci vuole la ‘cofanata’ poi la pizza va mangiata calda. De Luca forse ha ragione, mi rendo conto che si dovrebbe fare tutto con una certa eleganza ma spesso si corre, si va di fretta e non si ha il tempo. Tutti abbiamo sdoganato questo stile di vita completamente diverso” – ha concluso.

Potrebbe anche interessarti