La Villa Comunale riapre dopo l’incendio che ha devastato le palme secolari

Dopo l’incendio che ha devastato alcune delle sue storiche palme, la Villa Comunale di Napoli riapre al pubblico. Ad annunciarlo è l’Amministrazione comunale di Napoli tramite una nota:

Già da domani mattina sarà riaperta al pubblico la Villa Comunale di Napoli. È stata infatti messa in sicurezza e recintata l’area coinvolta nell’incendio di lunedì 20 che, essendo ancora sotto sequestro da parte della Magistratura, sarà controllata, per evitare accessi indebiti, da un servizio di guardiania“.

Villa Comunale riapre dopo il rogo: la vicenda

Nella serata di lunedì 20 dicembre 2021 uno spaventoso incendio è scoppiato all’interno della Villa Comunale, sul lato Piazza Vittoria, devastando gli alberi presenti che alimentati dal vento hanno subito preso fuoco. I Vigili del Fuoco sono immediatamente intervenuti per domare le fiamme, ma le palme erano ormai distrutte.

Nella giornata di ieri, la Villa Comunale è rimasta chiusa al pubblico in modo da permettere la sistemazione dei transennamenti, i quali hanno sostituito i nastri limitatori che circondavano l’area sottoposta a sequestro. Il provvedimento è stato adottato anche per evitare ingressi che potessero compromettere lo stato di luoghi sotto indagine.

Intanto si continua a indagare sulle cause del rogo. Stando alle parole del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, è indubbio che la natura dell’incendio sia dolosa. Secondo le prime ricostruzioni, pare che a prendere fuoco sia stata una coperta, dalla quale il fuoco si sarebbe poi propagato alla vegetazione circostante. Non si esclude però il gesto di vandalismo da parte di un gruppetto di ragazzini, che avrebbero sparato dei petardi.

Potrebbe anche interessarti