Nuovo decreto/ Green Pass Base, Super e Mega: da quando e dove sono obbligatori

Con l’approvazione del nuovo decreto sono state introdotte nuove misure restrittive che si legano all’utilizzo del Green Pass base, super o mega, in base alle attività da svolgere.

Nuovo decreto: le differenze tra Green Pass base, super e mega

Il nuovo provvedimento stabilisce l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto anche in zona bianca, norma già in vigore in Campania. In più su tutti i mezzi di trasporto, in occasione di spettacoli aperti al pubblico o che si svolgono in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo, per eventi e competizioni sportive vige l’obbligo di indossare il dispositivo Ffp2.

Da oggi, 27 dicembre 2021, l’uso del Green Pass rafforzato, ottenibile tramite vaccinazione o guarigione dal covid, è necessario per accedere ai ristoranti al chiuso e bar anche per la consumazione al banco, cinema e teatri, stadi, eventi sportivi, cerimonie pubbliche. Per palestre e piscine, centri sportivi, spogliatoi, alberghi e mezzi di trasporto è ancora valido l’utilizzo del Green Pass base (ottenibile tramite tampone).

Il 30 dicembre 2021 farà il suo ingresso il Mega Green Pass, un’evoluzione della certificazione verde necessario per accedere alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice. La versione Mega sarà rilasciata a chi ha effettuato anche la terza dose e a coloro che insieme al Green Pass rafforzato presentino l’esito negativo di un tampone.

Dal 10 gennaio 2022 l’obbligo di Green Pass rafforzato sarà esteso a piscine e palestre, musei e mostre, centri benessere al chiuso e centri termali, parchi tematici e di divertimento, sale gioco e scommesse, casinò, corsi di formazione in presenza.

Inoltre è stato stabilito che fino al 31 gennaio 2021 sono vietati feste, eventi, concerti che implichino assembramenti mentre sale da ballo, discoteche e locali assimilati resteranno chiusi. Dal 1 febbraio 2022 si riduce la durata del Green Pass che avrà una validità di sei mesi dall’ultima dose effettuata. Lo stato d’emergenza scade il 31 marzo 2022.

 

Potrebbe anche interessarti