Manfredi: “Preoccupato per la crescita dei contagi. Non serve repressione ma responsabilità”

manfredi contagiLa quarta ondata, che ha ormai colpito in pieno il nostro paese e l’Europa intera, non risparmia la Campania e la città di Napoli, per la quale il sindaco ha disposto misure straordinarie in occasione delle feste natalizie. Adesso, il primo cittadino Gaetano Manfredi si dichiara soddisfatto dei controlli effettuati negli ultimi giorni, ma si dice anche preoccupato per l’innalzamento della curva dei contagi.

È stato fatto un grande lavoro, c’è stato un grande impegno“, ha affermato il sindaco. “È chiaro che è molto difficile riuscire a controllare l’assembramento, soprattutto in un periodo festivo come questo, con il turismo che noi abbiamo”.

Devo dire che sono preoccupato per l’andamento dei contagi“, aggiunge Manfredi commentando la delicata situazione pandemica. “I numeri che abbiamo sicuramente ci dicono, ancora oggi, che la curva dei contagi sta crescendo. E per poter fronteggiare questo non ci vuole l’attività repressiva, ci vuole una grande responsabilità da parte delle persone“.

Nel frattempo, nella nostra regione sono state introdotte misure più restrittive rispetto al resto dell’Italia, travolta dalla quarta ondata del coronavirus. Oltre all’obbligo di mascherina, rimasto in vigore dal settembre dello scorso anno, il governatore De Luca ha disposto il divieto di consumare cibi e bevande all’aperto (ad eccezione dell’acqua) fino al 1° gennaio 2022.

Potrebbe anche interessarti