Covid, quarantena ridotta da 7 a 5 giorni: oggi si decidono le nuove regole

Quarantena ridotta o si bloccherà l’Italia. E’ l’ipotesi che sta circolando negli ultimi giorni tra gli esperti, mentre le Regioni vorrebbero eliminarla del tutto, almeno solo quella che riguarda una persona che entra in contatto con un positivo.

Quarantena ridotta, oggi la decisione del Cts

Oggi il Comitato tecnico scientifico, dopo la richiesta di Draghi, si riunirà per discutere varie tematiche. La variante Omicron pare abbia tempi di incubazione più brevi e che si diffonde molto più velocemente. Per cui si sta pensando di ridurre i giorni di isolamento per chi ha avuto contatti.

Attualmente chi entra in contatto con una persona positiva al Covid ed è vaccinato deve stare in isolamento 7 giorni con rientro dopo un tampone negativo, per chi non è vaccinato il tempo si allunga a 10. La paura è che, con il diffondersi della variante Omicron, milioni di italiani finiscano in isolamento con ricadute a livello economico.

Per chi si è vaccinato con la terza dose, oltre 18 milioni di italiani, il Cts potrebbe ridurre la quarantena in caso di contatto stretto con un positivo al Covid. Si potrebbe passare da 7 giorni a 5 o addirittura a 3. Per chi, invece, ha ricevuto solo le prime due dosi si dovrebbe scendere a 5 giorni dai 7 attuali.

Potrebbe anche interessarti