Covid, contagi aumentati dell’80,7% in 7 giorni. Gimbe: “Si rischia lockdown di fatto”

Anche i dati diffusi dalla Fondazione Gimbe confermano il notevole incremento dei nuovi casi covid che rischiano di introdurre, nel Paese, un lockdown di fatto a causa dell’elevato numero di positivi.

Fondazione Gimbe, incremento casi covid: “Si rischia un lockdown di fatto”

Il report stilato dalla Fondazione, che analizza l’andamento della pandemia nella settimana dal 22 al 28 dicembre, evidenzia una vera e propria impennata di contagi con un tasso di crescita dell’80,7%. Si rileva anche un aumento dei decessi (+16,1%) e dei ricoveri sia in area medica (+20,4%) che in terapia intensiva (+13,1%).

Sulle ospedalizzazioni anche la Fiaso ha segnalato un trend in crescita che, stando ai dati, sembra coinvolgere in particolare soggetti non vaccinati, non escludendo la popolazione giovanile e pediatrica. La risalita dei contagi riguarda un po’ tutte le Regioni e in ben 45 province, compresa quella di Napoli, l’incidenza supera i 500 casi ogni 100 mila abitanti.

Un incremento che si lega anche al maggior numero di tamponi effettuati, sia molecolari che rapidi, passato da 3.750.804 della settimana dall’8 al 14 dicembre a 5.175.977 della settimana dal 22 al 28 dicembre (+38%).

“Il sistema di testing è gia in tilt, ci sono troppi falsi negativi nei tamponi antigenici e con l’emersione di un numero enorme di casi si rischia un lockdown di fatto, indipendentemente dalla modifica delle regole sulla quarantena” – ha spiegato il Presidente Gimbe Nino Cartabellotta.

“Questi dati dimostrano una notevole crescita della circolazione virale sia per la progressiva espansione della variante Omicron, molto contagiosa, che per l’aumento dei contatti sociali nel periodo delle festività il cui impatto su ricoveri e decessi sarà visibile nelle prossime settimane” – conclude.

Intanto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha annunciato che con l’avanzata della variante Omicron la pandemia si avvia sempre più a trasformarsi in una malattia endemica.

Potrebbe anche interessarti