Personale EAV e ANM dimezzato dalla quarta ondata di covid: soppresse alcune corse

soppresse corseLa quarta ondata della pandemia ha messo a dura prova anche il trasporto pubblico di Napoli e della Campania, costringendo le aziende a ridurre le corse. A renderlo noto sono state le aziende EAV e ANM, che con un comunicato stampa hanno dichiarato di essere state costrette a un drastico taglio delle corse a partire dal giorno 30 dicembre 2021.

Le due aziende di pubblica mobilità hanno dichiarato entrambe di avere gran parte del personale in malattia o in quarantena e di non poter, pertanto, garantire ai pendolari il normale svolgimento delle proprie corse:

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte attribuibili al covid o alla quarantena da covid. […] buona parte delle assenze non sono preventivabili in tempo utile per poter rimediare attraverso la rimodulazione dei servizi degli autobus” dichiara ANM.

Con un comunicato pubblicato a distanza di poche ore, anche EAV ha dichiarato: “Per fare fronte all’indisponibilità non programmata di personale, dovuta all’emergenza epidemiologica in atto (malattia e quarantena), l’azienda si vede costretta a predisporre una rimodulazione del servizio, con la definizione di alcune corse non garantite“.

RIDUZIONI CORSE ANM:

Le corse soppresse previsti dall’Azienda Napoletana Mobilità hanno validità da oggi e fino al 9/01/22, salvo ulteriori necessità di proroga. Il servizio, che verrà ridotto di oltre il 20%, non presenta al momento un preciso calendario. Come spiegano ANM ed EAV:

“Le linee potrebbero essere soppresse per una giornata e altre potrebbero essere in esercizio, ma con un programma ridotto di corse. Le informazioni giorno per giorno sulle linee oggetto di modifiche alla programmazione saranno fornite dai canali social di Anm o attraverso il numero verde del call center 800 639525“. Inoltre, l’ANM informa che “Le linee aggiuntive servite con bus privati, 606, 650, 667, 680, 682, 684, S2, dal 1 gennaio sono sospese”.

QUARTA ONDATA, LE CORSE EAV SOPPRESSE

L’Ente Autonomo Volturno, invece, ha disposto una riduzione del suo servizio all’11%, comunicando ai pendolari: “La nuova disposizione decorre da domani 30 dicembre per le linee vesuviane, dove saranno garantite 206 corse delle 236 del programma. Sulle linee flegree il dispositivo decorre da domenica 2 gennaio e garantirà 180 corse delle 197 previste”.

Le corse non garantite interesseranno per le linee vesuviane le tratte: Napoli-Sorrento; Napoli-Torre del Greco; Napoli-Pomigliano; Napoli-Baiano; Napoli-Sarno; Napoli-Scafati-Poggiomarino.

Invece, le corse non garantite per le linee flegree interessano le tratte: Napoli Montesanto-Torregaveta; Napoli Montesanto-Licola. Per maggiori informazioni sui tagli è possibile il sito dell’EAV.

Potrebbe anche interessarti