Bacoli, ondata di generosità: cibo e farmaci alle famiglie in difficoltà. Il sindaco: “Un miracolo civico”

spesa supermercatoLe dimostrazioni di enorme generosità continuano a Napoli e provincia. Un popolo, noto per il suo buon cuore che è sempre pronto a sostenere chi si trova in un momento di difficoltà, che non si è sottratto alla propria fama neanche durante questi due anni durissimi di pandemia. Al contrario, ha dato ancora di più. L’ennesimo episodio proviene da Bacoli ed è stato raccontato dal sindaco Josi Gerardo Della Ragione:

“È un miracolo civico. Ho scritto un appello a supermercati e farmacie. Il Comune non ha soldi. Gli aiuti dello Stato sono finiti. Aiutateci ad aiutare le famiglie in difficoltà di Bacoli. E la risposta è stata immediata. Emozionante. Abbiamo già ricevuto tante chiamate di imprenditori, commercianti e farmacisti, che hanno deciso di offrire card, beni alimentari e sanitari, a favore dei cittadini, dei bambini, dei nonni, che vivono disagi economici. Per sostenere quanti, dopo settimane di quarantena, stanno avendo difficoltà a mettere il piatto a tavola. E così si rafforza la rete sociale che unisce il popolo bacolese. Chi ha, aiuta chi non ha. Da ciascuno secondo le proprie possibilità. A ciascuno secondo i propri bisogno. Che bello. Una risposta che ci dà coraggio. Non ne avevamo dubbi. Per questo, nei prossimi giorni, partiremo nuovamente con “il carrello sospeso” ed “il farmaco sospeso”. Ogni persona potrà dare un piccolo contributo. Ringrazio gli assessori Lucia Basciano e Mariano Scotto di Vetta, e gli uffici comunali, per l’enorme impegno. Nessuno sarà lasciato solo. Nessuno. Chiedete aiuto, non abbiate vergogna. È un vostro diritto essere sostenuti nelle difficoltà di questi tempi così duri. Noi, con tanta passione, facciamo il nostro dovere. Insieme, siamo una forza. Un passo alla volta”.

Potrebbe anche interessarti