Manfredi e Cosenza sui nuovi treni della Linea 1: “Sono sicuri. Ministero in ritardo inaccettabile”

manfredi cosenza treni linea 1 (1)Napoli Gaetano Manfredi ed Edoardo Cosenza sui nuovi treni della Metropolitana Linea 1. Convogli pronti e fermi nei depositi da tempo, a causa di un incendio avvenuto nel mese di luglio scorso che aveva bloccato l’iter autorizzativo da parte del Ministero affinché possano essere utilizzati. A distanza di mesi e dopo aver accertato che le fiamme non furono dovuto a difetti del treno, da Roma non è ancora arrivato il via libera: un ritardo che, secondo Edoardo Cosenza, è inaccettabile perché penalizza oltremodo la cittadinanza napoletana, a maggior ragione in un periodo storico dove spesso i convogli possono contenere un numero ridotto di passeggeri a causa della pandemia di Covid.

Nuovi treni della Linea 1 in servizio nel 2022

“I nuovi treni di Linea 1 – scrive Edoardo Cosenza – Sono sicuri, sono comodi, sono capienti, sono tecnologici. Sono a misura di soggetti fragili. Sono anche molto belli. Si, lo ammetto, una grande emozione partecipare alle prime prove, insieme al Sindaco Gaetano Manfredi. Una nottata bellissima. Ma l’importante sarà fare entrare gli utenti. Il Ministero è in forte ritardo con il procedimento autorizzativo, un ritardo che sta diventando inaccettabile. Ma le prove di costruttore (CAF) e gestore (ANM) si stanno facendo. La spiegazione dell’ incendio di luglio è molto chiara ed è anche validata da un super esperto: il treno non c’entra niente”.

“Il 2022 – continua l’assessore – sarà dedicato alla messa in servizio. Siamo assolutamente determinati. Ne abbiamo già 12 fra deposito a Napoli e deposito del costruttore in Spagna. Gradualmente migliorerà la qualità del servizio, che adesso non è degno di Napoli. É una promessa mia personale, è una promessa della Giunta Manfredi. Per adesso godiamoci il mio filmatino dei 105 metri di treno_serpente che si infila, quasi si avvolge, nelle gallerie…”.

Potrebbe anche interessarti