Nino D’Angelo: “Per paura del covid non uscivo. Quando ho fatto la terza dose ero positivo”

Nino D’Angelo, intervenuto nell’ultima puntata di ‘Domenica In’, ha parlato della sua esperienza con il covid che, nel periodo di Natale, ha colpito tutta la sua famiglia.

Nino D’Angelo e l’esperienza covid

Nonostante un comportamento prudente, il celebre artista ha raccontato di aver contratto il virus: “Ho fatto tutte e tre le dosi. A Natale ho preso il covid. Io e i miei familiari siamo stati attentissimi perché io ho paura proprio, siamo stati sempre con la mascherina. Per paura non uscivo nemmeno di casa. Ho fatto tutto quello che ogni persona dovrebbe fare”.

A sua detta la somministrazione della dose booster sarebbe avvenuta proprio in corrispondenza del contagio: “La mattina mi sentivo un po’ strano e non volevo andare a fare la terza dose, avrei preferito rimandarla. Mia moglie però si preoccupava, pensava che si trattasse di paura, allora sono andato a farla. Il pomeriggio sono stato male quindi significa che ero già positivo quando l’ho fatta”.

Gli esperti in studio, tra cui il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, rassicurano Nino sull’assenza di rischi in merito. A contagio accertato la somministrazione della dose va rimandata ma non risulta pericoloso effettuare il vaccino pur non sapendo di essere positivi come spiega il professor Le Foche: “Non succede nulla. Al massimo viene stimolato ulteriormente il sistema immunitario ma ad oggi non ci risultano controindicazioni”.

D’Angelo si lascia andare, infine, ad un appello rivolto ai cosiddetti no vax: “Io credo nella scienza e faccio quello che mi dicono le persone competenti in materia. Voglio dire a tutti: vaccinatevi. Aiutate voi e noi. Aiutate i figli vostri e tutti quanti”.

 

Potrebbe anche interessarti