Paxlovid, via libera alla pillola anti-covid di Pfizer: riduce ricoveri e decessi

L’EMA, Agenzia Europea dei Medicinali, ha raccomandato l’autorizzazione all’immissione in commercio del Paxlovid, il farmaco antivirale, da assumere per via orale, prodotto da Pfizer per il trattamento del covid-19.

Ema approva Paxlovid: il farmaco antivirale contro il covid-19

Come si legge in una nota dell’EMA, la pillola è raccomandata per gli adulti, risultati positivi al covid, che non necessitano di ossigeno supplementare e ad alto rischio che la malattia diventi grave. Si tratta del primo farmaco antivirale orale per uso domestico previsto nell’Unione Europea per i soggetti affetti dal virus.

Paxlovid contiene due principi attivi: PF-07321332 che agisce riducendo la capacità del virus di moltiplicarsi nell’organismo e ritonavir che prolunga l’azione del primo. Nel corso delle analisi condotte, con la maggioranza dei pazienti colpiti dalla variante Delta, il farmaco ha ridotto significativamente il ricorso al ricovero così come i decessi.

Studi di laboratorio prevedono che l’efficacia di Paxlovid possa estendersi anche ai pazienti colpiti da variante Omicron e altre mutazioni. Gli effetti collaterali rilevati sono stati generalmente lievi, di conseguenza il profilo di sicurezza del farmaco è stato favorevole. La Commissione europea ora accelererà il processo decisionale per esprimersi sull’autorizzazione all’immissione in commercio per Paxlovid, favorendone, così, la commercializzazione in tutti i Paesi membri dell’Unione Europea.

Potrebbe anche interessarti