Noemi Letizia: “Sono stata violentata psicologicamente. Ho pensato di togliermi la vita”

noemi letiziaQuesta sera andrà in onda su Rai Tre una nuova puntata di Report, destinata a far discutere perché – tra le altre cose – si parlerà della nota vicenda di Silvio Berlusconi e Noemi Letizia. L’inchiesta, dal titolo Il Paese che amo, prende spunto dalla passata di candidatura di Berlusconi come Presidente della Repubblica, poi ritirata per una mancanza di accordo tra le diverse forze in Parlamento. La sua figura era stata messa in discussione proprio a causa delle numerose controversie emerse negli anni, tra cui le presunte feste organizzate dall’ex cavaliere.

Report ha pubblicato su Facebook diversi estratti dell’inchiesta di questa sera. In uno Neomi Letizia fa un’affermazione molto sconcertante: a causa del clamore mediatico ha pensato di togliersi la vita. Per fortuna, grazie all’aiuto di professionisti è riuscita a superare quella crisi.

Noemi Letizia intervistata da Report

“In realtà mi è sembrato strano, ma poiché partecipavo a sfilate e cose così ho pensato di essere entrata in qualche meccanismo che è normale. Giravano dei book fotografici miei, ed io pensavo che tramite situazioni circolari io ero arrivata lì. Non provo rancore verso Berlusconi, provo tenerezza. Ci sono persone che nella vita non guiardano in faccia a niente, probabilmente lui è fra quelli. Io sono stata bullizzata mediaticamente, sono diventata anoressica, mi sono chiusa in casa. Mi hanno violentato psicologicamente chiamandomi prostituta a ogni angolo che giravo la strada. Tramite un percorso psicologico sono riuscita a scegliere la strada più lunga. Io potevo anche scegliere altro, come tanta altra gente fa. Togliermi la vita. Ci ho pensato tante volte”.

Potrebbe anche interessarti