Quando Vincenzo Salemme si innamorò di Monica Vitti: “Spesi tutta la paga in fiori per lei”

All’età di 90 anni si è spenta Monica Vitti, grande interprete di teatro, cinema e televisione, che ha recitato ne ‘Il cilindro’, trasposizione televisiva di una commedia di Eduardo De Filippo, insieme a Vincenzo Salemme. Proprio l’attore napoletano aveva rivelato di essersi innamorato di lei.

Morta Monica Vitti, Vincenzo Salemme si innamorò di lei

Qualche anno fa, ospitato da Mara Venier a ‘Domenica In’, Salemme ha raccontato i suoi esordi ripercorrendo l’incontro con Monica Vitti: “Lei era una cosa allucinante. Durante le riprese de ‘Il cilindro’ un giorno lei aveva una vestaglietta e le calze. In un momento di pausa io mi trovavo seduto al buio e lei, non avendomi visto, venne proprio lì ad aggiustarsi le calze. Lo fece proprio davanti ai miei occhi. Mi si fermò il cuore perché non ebbi il coraggio di dire ‘sto qua’”.

“Aveva della gambe pazzesche, era bellissima. Mi ricordo che le regalai tutto il primo mensile di paga, comprai tutte orchidee per lei e gliele mandai. Ero proprio innamorato. Non mi sono mai dichiarato, avevo solo 19 anni, ma si capiva secondo me. Ero proprio pazzo di lei. Bellissima, bravissima, un’attrice strepitosa. E’ una donna veramente intelligente”.

Monica aveva un legame anche con la città di Napoli: nel 1940 si trasferì con la famiglia proprio nella città partenopea, in una casa al Vomero affacciata sul mare. Mentre era a Roma con i suoi, il palazzo napoletano venne distrutto da un bombardamento. Così si spostò a Roma dove ha vissuto anche i suoi ultimi giorni di vita.

Potrebbe anche interessarti