Napoli, assembramenti e musica ad alto volume: sanzionati locali della movida

Immagine di repertorio

La Polizia Locale di Napoli nella giornata di ieri, sabato 5 febbraio ha effettuato 930 controlli in prossimità delle fermate dei mezzi pubblici in P.zza Dante, P.zza Carlo III, P.zza Amedeo e P.zza Vanvitelli, elevando 4 verbali per aver sorpreso cittadini a bordo di mezzi pubblici sprovvisti della certificazione verde obbligatoria prevista dalla recente normativa sull’obbligo dei Green Pass.

Movida a Napoli, sanzionati locali

Gli Agenti successivamente sono stati impegnati negli interventi per il controllo delle norme che regolano la “movida” cittadina, le violazioni al Codice della Strada e il rispetto delle misure di prevenzione sanitarie. Sul lungomare, nelle aree di Chiaia, al Vomero e nel Centro Storico sono stati effettuati 41 controlli a locali e ad attività imprenditoriali come bar, locali, pizzerie; elevati 21 verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico, per la mancata differenziazione dei rifiuti e per la diffusione di musica senza la necessaria autorizzazione di impatto acustico.

Sul fronte delle verifiche al Codice della Strada sono stati effettuati 190 controlli ed elevati 56 verbali oltre alla rimozione di 18 veicoli con i carri gru, Gli agenti della Municipale hanno effettuato inoltre 388 controlli per la normativa anti-covid rivolti anche ai titolari e ai clienti delle attività imprenditoriali, elevando 7 verbali per il mancato controllo e possesso del green pass e per il mancato uso della mascherina all’interno dei locali. In Piazza Trieste e Trento e in Piazza Carolina sono stati verbalizzati, denunciati e allontanati 2 parcheggiatori abusivi.

Controlli su merce contraffatta

Nella zona di Porta Nolana, gli Agenti hanno fermato due soggetti di nazionalità marocchina, che a bordo di un veicolo, trasportavano scarpe contraffatte. La merce è stata sequestrata e i due soggetti denunciati per contraffazione, mentre in un esercizio commerciale nella Maddalena, sono state trovate e sequestrate 14 mila mascherine non a norma.

Potrebbe anche interessarti