Persona a terra in Circumvesuviana, De Gregorio: “Dovrebbero iniettargli un tranquillante”

eav persona a terra (1)“Dovrebbero iniettargli un tranquillante per poi portarlo via”: così Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav, commenta una foto che ha pubblicato sul proprio profilo Facebook, dove un uomo si trova a terra circondato da almeno cinque o sei poliziotti. Sembra che l’individuo abbia reagito in modo violento all’invito di mettere la mascherina che, ricordiamo, è obbligatoria nei luoghi pubblici al chiusi e sui mezzi di trasporto.

“Eav – ora a Piazza Garibaldi – fermata una persona senza mascherina che ha reagito violentemente. Abbiamo richiesto l’intervento della Polizia. Sta a terra e non vuole alzarsi. La polizia ha chiamato il 118. Dovrebbero iniettargli un tranquillante per poi portarlo via. Brutti momenti, purtroppo non isolati. Speriamo finisca presto questo triste e violento tempo del covid, dove siamo tutti un po’ provati ed i più deboli perdono spesso il controllo”.

Nell’ultimo periodo sono piuttosto frequenti i post di Umberto De Gregorio che mostrano persone in atteggiamenti che potremmo definire “non ordinari”. Spesso il presidente di Eav rende conto anche di eventuali disagi e ritardi dovuti a tali imprevisti, come nel caso del giovane che si sdraiò sui binari comportando ritardi in Circumflegrea soltanto qualche giorno fa. Effettivamente, questi contrattempi molte volte peggiorano ulteriormente un servizio già di per sé non eccellente, essendo purtroppo note le condizioni del trasporto su ferro regionale. Anche quest’anno per esempio, secondo il rapporto Pendolaria, la Circumvesuviana risulta tra le peggiori linee ferroviarie d’Italia mentre Cumana e Circumflegrea certamente non se la passano molto meglio. Purtroppo, però, ciò non dipende dalle stranezze dei passeggeri.

umberto de gregorio post facebook

Potrebbe anche interessarti