Ordinanza sulla chiusura delle scuole: il TAR condanna la Regione Campania a pagare le spese processuali

vincenzo de lucaNapoli La Regione Campania è stata condannata al pagamento delle spese processuali circa il giudizio sul ricorso contro l’ordinanza sulla chiusura delle scuole, che era stata firmata dal presidente Vincenzo De Luca e trasmessa il 7 gennaio 2022.

La decisione del TAR sull’ordinanza 1 del 2022

La quinta sezione del TAR della Campania – si apprende tramite Ansa – ha giudicato non procedibile il risorso effettuato dagli avvocati Giacomo Profeta e Luca Rubinacci. L’ordinanza disponeva il prosieguo delle lezioni in didattica a distanza per le scuole elementari e medie. Nonostante la non procedibilità del ricorso, visto che il disposto della Regione Campania nel frattempo ha perso la sua efficacia, l’ente di Palazzo Santa Lucia è stato condannato a pagare le spese processuali fissate in mille euro.

Il principio della soccombenza virtuale

“Tecnicamente – spiegano i due legali – lo ha dichiarato improcedibile poiché l’ordinanza impugnata ha, nel frattempo, perso efficacia, ma il Tar ha condannato comunque la Regione al pagamento delle spese processuali sulla base del criterio della soccombenza virtuale”.

Potrebbe anche interessarti