Studente morto a Ny, la Polizia dirama una nota: “Trovato impiccato in un dormitorio”

polizia nota
Foto: Claudio Mandia, profilo Instagram

Sarebbe morto per impiccagione Claudio Mandia, lo studente campano che si trovava in un college di New York per studiare. Il suo decesso ha spinto i genitori a denunciare ai media i trattamenti che avrebbe ricevuto il giovane da parte dell’istituto. Claudio, che sabato avrebbe compiuto 18 anni, si sarebbe suicidato proprio a causa di punizioni ricevute per un brutto voto in un compito in classe. Una versione che naturalmente è ancora provvisoria e che vede la Polizia impegnata a risolvere il caso.

LA NOTA DELLA POLIZIA SULLA MORTE DI CLAUDIO MANDIA

La VocediNewYork ha pubblicato una nota diffusa ai media locali sul ritrovamento del corpo del giovane che è avvenuto lontano dalla sua stanza:

Il 17/02/22, alle 9:37, il Dipartimento di Polizia di Mt. Pleasant ha risposto a una chiamata di emergenza per una persona suicida. La chiamata proveniva dalla EF Academy, situata al 582 di Columbus Ave., Thornwood, New York. A scuola sono stati inviati gli agenti di polizia e il personale medico di emergenza. I primi ufficiali che hanno risposto sono stati indirizzati dal personale scolastico in un dormitorio annesso all’edificio principale. Entrando nella stanza, gli agenti hanno scoperto uno studente maschio di 17 anni, deceduto. La morte è avvenuta per impiccagione. Immediatamente è stata avviata un’indagine.
La divisione investigativa del dipartimento di polizia di Mt. Pleasant ha esaminato la scena ed è stato contattato l’ufficio del medico legale della contea di Westchester. Il ragazzo è stato identificato in Claudio Mandia.
I genitori sarebbero arrivati ​​negli Stati Uniti dall’Italia il 17 febbraio, per un viaggio programmato, intorno alle 15:00. Sono stati accolti all’aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York da un rappresentante del dipartimento di polizia del Mt. Pleasant e da funzionari dell’EF Academy, che hanno dato notizia della morte del figlio. L’autopsia è stata eseguita dall’ufficio del medico legale della contea di Westchester e i risultati preliminari sono attesi nei prossimi giorni. È in corso un’indagine completa e approfondita da parte del dipartimento di polizia di Mt. Pleasant, con l’assistenza dell’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Westchester e la collaborazione dell’EF Academy e della famiglia Mandia”.

I FAMIGLIARI ACCUSANO IL COLLEGE

Il Legale della famiglia ha fatto sapere che i motivi del gesto di Claudio sarebbero da ricondursi ai trattamenti che il giovane subiva al college:

Un gesto che potrebbe essere conseguenza della punizione che gli sarebbe stata inflitta con un isolamento di tre giorni per aver copiato un compito importante, propedeutico al conseguimento del diploma finale e quindi all’accesso all’Università”.

Potrebbe anche interessarti