Il sosia di Totò incanta: “Devo rispettare l’onore di questo personaggio, guai a ridicolizzarlo”

Francesco Paolocci ha incantato il pubblico come sosia di Totò nel corso della trasmissione ‘Citofonare Rai 2’, condotta da Paola Perego, ed ha parlato del suo grande impegno nel far rivivere il celebre principe della risata.

Paolocci è il sosia di Totò: “Devo rispettare l’onore di questo grande personaggio”

Ha 58 anni, vive a Viterbo e si occupa di effetti speciali per il cinema insieme a suo fratello. Il video della sua partecipazione al programma è diventato subito virale emozionando il pubblico con la sua fisicità e le sue movenze ‘alla Totò’, frutto di uno studio durato 35 anni.

In un’intervista rilasciata a ‘Il Corriere del Mezzogiorno’, Paolocci si è definito il Totò del terzo millennio ma rispettando la grandezza di un personaggio intramontabile. Lui stesso ha dichiarato: “Devo stare attento nelle scelte, ho una responsabilità enorme: fare Totò senza essere Totò. Devo rispettare l’onore e la statura di questo grande personaggio, guai a ridicolizzarlo. Per questo ho sempre rifiutato la pubblicità”.

Video – Il sosia di Totò emoziona il pubblico

Il suo obiettivo è quello di rendere omaggio al grande Antonio De Curtis cercando di rappresentare la sua genialità: “Mi piacerebbe dare spazio a tutti quegli autori che hanno sempre sognato di scrivere per Totò come il mio amico Giancarlo Governi che ha già pronte alcune idee”.

La somiglianza è impressionante tanto da confondere anche la figlia di Totò: “Un giorno Liliana vedendo un video-confronto tra me e il padre non ha distinto l’imitazione dall’originale. Una volta Maurizio Costanzo mi disse ‘mi fa impressione la sua somiglianza con Totò, è inquietante, non riesco a guardarla’”.

Potrebbe anche interessarti