Notizie covid scomparse dai media, Bassetti: “Un errore cancellarle, come come lo era parlarne troppo”

bassetti covidIn questi ultimi giorni l’agenda dei media è stata invasa da notizie relative alla guerra scoppiata dopo l’invasione di Putin dell’Ucraina. Tv e giornali non fanno altro che dedicare prime pagine e servizi interi agli aggiornamenti che arrivano dagli inviati mandati nella capitale Kiev e nelle altre città ucraine.

COVID SCOMPARSO DAI MEDIA, LE PAROLE DI BASSETTI

Anche in Parlamento Draghi ha parlato degli aiuti italiani da inviare all’Ucraina e della proroga dello stato d’emergenza dovuto a questo nuovo conflitto nel cuore dell’Europa. Sembra quindi essere scomparso il covid, argomento che negli ultimi due anni era al primo posto nei servizi dei tg e sulle pagine dei principali quotidiani. È lo stesso virologo Matteo Bassetti a notarlo e lanciare un messaggio al mondo dell’informazione direttamente dal suo profilo social:

Dispiace constatare come in Italia il termometro del COVID-19 sia stabilito nelle redazioni di giornali e televisioni. Fino ad una settimana fa, 4/5 delle notizie e dei commenti erano sul COVID. Era un errore parlarne troppo prima, come è oggi un errore aver cancellato in pochi giorni il tema dalla attualità del nostro paese. Con questi salti repentini nella comunicazione si finisce di alimentare complottismo e negazionismo. In effetti il Covid volge in ritirata dai nostri ospedali, l’indice RT continua a scendere e anche il rapporto positivi/tamponi. E’ evidente che in questo scenario occorrerebbe accelerare maggiormente sull’alleggerimento delle restrizioni“.

IL BOLLETTINO

Ieri in Campania si sono registrati 4.275 positivi  giorno a fronte di 38.566 tamponi effettuati per un tasso di positività dell’11,08%.

Potrebbe anche interessarti