Guerra Ucraina, la Russia pubblica la lista dei Paesi ostili: c’è anche l’Italia

Proseguono gli scontri in Ucraina e intanto la Russia ha approvato la lista dei cosiddetti ‘paesi ostili’: tra questi rientra anche l’Italia, in quanto Paese membro dell’Unione Europea. A renderlo noto è l’agenzia Tass.

Russia approva la lista dei paesi ostili: c’è anche l’Italia

Si tratta di un elenco che comprende tutti i territori che commettono azioni ostili nei confronti della Russia, approvando e sostenendo le sanzioni contro Mosca. Non solo Ucraina e Italia ma tutti i Paesi dell’Unione Europea, gli Stati Uniti d’America e il Regno Unito figurano all’interno della lista. Non mancano Giappone, Corea del Sud, Australia, Nuova Zelanda e anche la Svizzera che ha rotto la sua tradizionale neutralità per sostenere le misure internazionali contro la Russia.

Oltre al valore politico il provvedimento regola anche un fondamentale aspetto economico prevedendo che lo Stato, le imprese e i cittadini russi in debito con i creditori stranieri ,legati ai territori menzionati nell’elenco in questione, potranno ripagarli in rubli.

Intanto il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha fermamente condannato l’attacco russo ai danni della centrale ucraina di Zaporihzhia, tra le più grandi d’Europa, definendolo un ‘attacco contro la sicurezza di tutti’. A margine dell’incontro con la Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, a Bruxelles, il Premier italiano ha tranquillizzato la cittadinanza rifiutando l’idea che si arrivi ad una terza guerra mondiale.

 

Potrebbe anche interessarti