NUOVO DECRETO/ Addio al Green Pass ed altre restrizioni: cosa cambia tra aprile e maggio

super green passIn mattinata, nel corso della cabina di regia, secondo quanto apprende l’Ansa da fonti di Governo, si è deciso di abolire l’obbligo di Green Pass dal mese di maggio. La certificazione verde, dunque, resterà in vigore solo fino al 30 aprile per l’accesso ad alcuni luoghi.

Cabina di regia, addio al Green Pass a maggio

La data del 1 maggio segnerà l’inizio di una nuova fase per il Paese portando progressivamente all’abolizione delle maggiori restrizioni. L’Italia si avvia, così, verso un percorso di riaperture a partire dal 31 marzo, data di scadenza dello stato d’emergenza. Da quella data in poi decade il Comitato Tecnico Scientifico e la struttura del commissario straordinario. Sarà introdotta un’unità operativa dedicata, afferente al Ministero della Salute, per accompagnare questa fase transitoria.

Già a partire da aprile non sarà più necessario esibire il Green Pass sui mezzi di trasporto pubblico e la capienza degli stadi tornerà al 100%. Cade anche l’obbligo di Super Green Pass sui luoghi di lavoro per gli over 50: sarà richiesta la certificazione base, ottenibile anche tramite un semplice tampone.

Resta, invece, in vigore l’obbligo di mascherina al chiuso, almeno fino al 30 aprile, e l’obbligo vaccinale per il personale sanitario e delle residenze sanitarie assistite che sarà in vigore per tutto l’anno.

 

 

Potrebbe anche interessarti