Castello di Cisterna, nasconde la droga nella cappella votiva: preso pusher

pusher cappella votivaÈ stato colto in flagrante mentre vendeva la droga ad un ragazzino 17enne. Un uomo di 29 anni, catanese ma residente ad Afragola e già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna. Nell’ambito delle operazioni di controllo del territorio contro lo spaccio di droga al dettaglio che avviene nel complesso di edilizia popolare “Cisternina” è stato scoperto il nascondiglio del pusher.

PRESO PUSHER: NASCONDEVA LA DROGA NELLA CAPPELLA VOTIVA

L’uomo infatti è stato fermato in via Leopardi e perquisito dagli agenti che gli hanno trovato 90 dosi di crack, 35 dosi di cocaina e una somma in contanti pari a 265 euro. Il 29enne è stato bloccato mentre cedeva una dose ad un 17enne, come reso noto in un comunicato dai carabinieri:

Il pusher credeva di eludere i controlli dei militari con un piano che pensava fosse ingegnoso: il borsello che custodiva la merce da vendere, infatti, era nascosto sotto la tettoia di una cappella votiva. Il 29enne, senza nulla addosso, prendeva i soldi dall’acquirente per poi andare al vicino “altarino” dove prelevare quanto ordinato. Per lui un gioco da ragazzi visto che è alto quasi 2 metri. Probabilmente non aveva pensato però che proprio la sua corporatura poteva essere facilmente notata da chi “osserva”.

Arrestato, è stato trasferito al carcere in attesa si giudizio.

COSA SONO LE EDICOLE VOTIVE

Le edicole votive fanno parte della tradizione partenopea e sono collocate nel cuore di Napoli. Raffiguranti immagini di Santi e foto di defunti, talvolta adornate da coroncine e fiori, è impossibile non notarle. Esse vengono venerate dai cittadini e sono quindi sacre.

Potrebbe anche interessarti