De Luca: “Da lunedì un’app per prenotare visite. Quelle urgenti saranno fatte in 48 ore”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto aggiornamento alla cittadinanza, ha aggiornato sulle novità introdotte in campo sanitario annunciando l’avvio dell’app ‘Campania in Salute’ per prenotare visite, pagare il ticket e consultare i propri dati.

De Luca: “Da lunedì via all’app per prenotare visite”

Innanzitutto ha ribadito l’importanza del progetto per la realizzazione del nuovo Santobono: “Abbiamo concluso l’ultima conferenza di servizi per la realizzazione del nuovo ospedale Santobono a Napoli. Abbiamo messo in campo oltre 300 milioni di euro per realizzare ex novo un grande centro pediatrico di valore europeo. Sarà il centro regionale di pediatria e questo rafforza anche la candidatura del Santobono a diventare un istituto di ricerca oltre che di cura”.

“Partiamo a breve con la gara per la progettazione, cercheremo di avere tempi eccezionali. E’ un traguardo che si aggiunge agli altri ospedali che stanno per partire: il Ruggi a Salerno, l’ospedale di Sessa Aurunca, quello della penisola sorrentina. Tutto questo perché dopo 20 anni siamo riusciti ad ottenere le risorse dell’edilizia ospedaliera ch e non avevamo”.

I cittadini potranno contare anche su un servizio semplice e rapido per la prenotazione delle visite specialistiche: “Lunedì parte il portale Salute della regione Campania, con l’app Campania in Salute attraverso la quale è possibile fare la prenotazione delle visite specialistiche. Sono classificate come visite U (urgenti), B (di media urgenza), D (differibili), P (programmabili). Le visite urgenti vengono eseguite in non più di 48 ore”.

“Sarà possibile utilizzando il portale oltre che prenotare le visite specialistiche anche confermare i pre-appuntamenti per le seconde visite, pagare il ticket, pagare online anche per conto dei familiari. Rimane la possibilità di recarsi al centro di prenotazione dell’Asl o in farmacia ma offriamo un servizio via web veloce e comodo. Si può anche cambiare il medico di famiglia o pediatra, dichiarare il reddito per ottenere l’esenzione, consultare l’elenco dei vaccini effettuati”.

“E’ possibile visualizzare il fascicolo sanitario elettronico che fornisce informazioni su Green Pass, dati dei referti di laboratorio e così via. Il servizio via web semplifica enormemente la vita dei nostri cittadini e migliora il servizio sanitario offerto. In più vengono prorogate le esenzioni ticket fino a giugno”.

Quanto all’emergenza Covid: “Registriamo una buona tenuta, manteniamo più o meno invariati i ricoveri nei reparti di terapia intensiva. Abbiamo alcune oscillazioni nei reparti di ricovero ordinario ma tutto sommato abbiamo una buona tenuta”.

Sulle iniziative culturali: “Domani si inaugura Procida capitale della cultura alla presenza del presidente della Repubblica. Parte un programma enorme, scaglionato in 300 giorni con iniziative spettacolari che coinvolgeranno anche i cittadini. Avremo artisti provenienti da 54 paesi di tutto il mondo”.

“La Regione investe 15 milioni di euro. Abbiamo acquistato pullman elettrici che consentiranno il trasporto gratuito, potenziato servizi sanitari e servizi di collegamento via mare prolungando le corse dei traghetti. Intendiamo utilizzare Procida come una finestra sulla Campania intera promuovendo una grande stagione di eventi culturali e di rilancio turistico della nostra Regione”.

Quanto alla situazione ambientale: “L’Italia subisce una sanzione europea per infrazioni ambientali di 120 mila euro al giorno. Grazie al lavoro del Governo abbiamo avuto la riduzione di un terzo della sanzione europea. Grazie al lavoro della regione abbiamo cominciato a risparmiare i primi 40 mila euro perché si è verificato l’avvio effettivo dell’impianto di Caivano e abbiamo portato fuori già oltre un milione di ecoballe. Con Giugliano contiamo di ridurre ulteriormente la sanzione fino ad azzerarla con l’avvio degli impianti di compostaggio. Lasceremo ai nostri figli una Regione all’avanguardia dal punto di vista ambientale e della tutela per il territorio”.

 

Potrebbe anche interessarti