Vacanze estive, Gallipoli si conferma tra le mete principali del Salento

Italian Village of Gallipoli, Apulia, Southern Italy

Con l’estate ormai alle porte, fervono i preparativi per le vacanze; dopo due anni caratterizzati da problemi e limitazioni legati al contenimento dell’emergenza sanitaria, la voglia di vivere una stagione ‘normale’ alimenterà ancora di più il turismo balneare, specie quello interno. Da questo punto di vista, la Puglia resta una delle mete privilegiate, particolarmente apprezzata sia dai turisti italiani che da quelli stranieri. Non è difficile prevedere come la costa salentina sarà una delle destinazioni più gettonate, sia per le tante località di mare sia per le città e i borghi ricchi di storia e di cultura. Uno di questi è certamente Gallipoli, cittadina della costa ionica che da anni attira turisti da tutta Italia. In questo articolo, vediamo quali sono le principali attrattive cittadine e come inserirle in un itinerario per arricchire le proprie vacanze.

Visitare il centro storico

Gallipoli vanta un centro storico di notevole interesse artistico e culturale; le principali attrazioni sono rappresentate dai numerosi edifici religiosi, espressione del caratteristico “barocco di Gallipoli”, variante locale del più celebre barocco leccese. Ragion per cui, una tappa obbligata per chi sceglie di visitare Gallipoli è la Cattedrale di Sant’Agata, come suggerisce anche il portale specializzato Gallipolinelsalento.it. Dedicata alla patrona di Gallipoli, la “Basilica concattedrale” è una grande costruzione barocca, costruita nel Seicento sui resti di un’antica chiesa romanica; ospita numerose tele di artisti quali Coppola e Catalano; di notevole pregio anche l’altare maggiore, opera di Cosimo Fanzago.

La Basilica è solo una delle tante chiese che impreziosiscono il centro storico; tra le altre, si segnalano la Chiesa di San Francesco d’Assisi (risalente al XIII° secolo), la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, la Chiesa della SS Trinità e delle Anime del Purgatorio (fulcro del culto mariano cittadino), la Chiesa conventuale di Santa Teresa e la Chiesa di Santa Cristina.

Il centro storico di Gallipoli è contraddistinto anche dai numerosi edifici nobiliari, molti dei quali costruiti tra il XVII° e il XVIII° secolo. Di fronte alla Cattedrale di Sant’Agata sorge Palazzo Pirelli, restaurato nel Seicento in stile barocco; la sobrietà della facciata fa da contraltare alle ricche decorazioni interne. Il cinquecentesco Palazzo Assanti-Aragona, di proprietà di una delle più antiche famiglie nobiliari di Gallipoli, ospita un caratteristico frantoio ipogeo. Degno di nota anche Palazzo Scapolizzi, che conserva in buona parte l’originario aspetto da residenza nobiliare cinquecentesca.

Le spiagge e il lungomare

La parte costiera di Gallipoli è segnata da alcuni monumenti militari di grande rilevanza storica. Il Castello Aragonese domina l’isola che ospita il borgo antico; la sua costruzione risale probabilmente all’XI° secolo, quando la struttura originaria venne eretta su antiche fortificazioni di epoca romana. Nel corso dei secoli ha subito numerosi rifacimenti; i più significativi risalgono al periodo Svevo e Normanno. Il castello venne poi ricostruito in epoca tardo angioina e ha conservato la conformazione medievale fino alla fine dell’Ottocento, quando venne costruito il mercato ittico. Buona parte del lungomare gallipolino è contraddistinto da un’ampia cinta muraria e da diversi bastioni.

Al di fuori del centro cittadino, il territorio di Gallipoli offre anche diverse possibilità per chi vuole dedicarsi al turismo balneare; la costa salentina, bassa e sabbiosa, è puntellata da numerose spiagge:

  • Spiaggia della Rivabella;
  • Spiaggia di Lido Conchiglie;
  • Spiaggia della Purità;
  • Baia Verde;
  • Spiaggia di San Giovanni;
  • Punta Pizzo;
  • Punta della Suina;
  • Spiaggia degli innamorati.

Alcune delle spiagge e dei lidi si trovano non lontano dal centro di Gallipoli; il cosiddetto “Seno della purità” è la marina storica, frequentata dagli abitanti della città fin dall’Ottocento. Il Lido delle Conchiglie, invece, dista 5 km dalla città, e fa parte del litorale settentrionale; per chi non vuole allontanarsi così tanto, la zona di Rivabella e la Baia Verde sono due delle alternative più vicine al centro