Samantha Cristoforetti, così è arrivata nello spazio: dalla laurea a Napoli al successo

Facebook Samantha Cristoforetti

E’ il giorno del lancio verso la Stazione Spaziale Internazionale di Samantha Cristoforetti, l’astronauta italiana dell’Agenzia spaziale europea che più volte ha ribadito il suo amore per Napoli, la città in cui ha mosso i primi passi verso una brillante carriera.

Nuovo lancio di Samantha Cristoforetti, l’astronauta innamorata di Napoli

Dopo il rientro dalla missione privata Ax-1, questa mattina, verso le ore 9:52 italiane, c’è stato il via libera al lancio della missione Crew-4 dal Kennedy Space Center (Florida) con un razzo Falcon 9. Questa volta Samantha, insieme ai suoi colleghi di equipaggio, volerà sulla nuova navetta che dovrebbe raggiungere la Stazione Spaziale intorno alle 21:15 italiane del 28 aprile mentre l’apertura del portello è prevista intorno alle ore 3:45.

Nata a Milano il 26 aprile del 1977, Samantha Cristoforetti è un’astronauta e aviatrice, prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea. Un orgoglio non solo per la sua città natale e Malè, luogo in provincia di Trento in cui è cresciuta, ma per l’Italia intera. Un posto d’eccezione nella sua vita spetta anche a Napoli, dove si è formata iniziando a concretizzare il suo sogno.

Dopo un periodo trascorso negli Stati Uniti d’America e il conseguimento della laure magistrale a Monaco di Baviera, nel 2001 Samantha viene ammessa all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli iniziando la sua carriera come pilota fino ad uscirne, nel 2005, come ufficiale del ruolo navigante normale.

In più, nel 2004, si è laureata in Scienze Aeronautiche presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli con il massimo dei voti. Durante l’accademia si è distinta come allieva modello guadagnandosi il premio della sciabola d’onore assegnato a chi viene riconosciuto come primo della classe per tre anni consecutivi. Nel 2009 è stata selezionata dall’Agenzia Spaziale Europea e, dopo 5 anni, è diventata la prima astronauta di nazionalità italiana ad effettuare un volo spaziale.

La stessa Samantha, nel corso di una delle sue ultime visite a Napoli, ha sottolineato il legame tra la sua carriera e la città partenopea: “Napoli è stata la città che mi ha messo le ali. Sono cresciuta all’Accademia aeronautica di Pozzuoli e qui ho cominciato a sognare lo spazio”.


Potrebbe anche interessarti