ADL: “Sud fa invidia da 200 anni, una croce che ci farà comandare tutti gli stolti”

aurelio de laurentiisAurelio De Laurentiis chiede scusa ai tifosi del Napoli dopo la disastrosa sconfitta di Empoli. Il presidente è intervenuto questa mattina su Radio Kiss Kiss Napoli, affermando: “Chiedo scusa a tutti i tifosi del Napoli per la bruttissima sconfitta di Empoli”. Ha poi aggiunto: “Venite allo stadio che abbiamo bisogno del vostro tifo e sintonizzatevi sullo stadio virtuale”.

De Laurentiis e il rinnovo di Mertens

Il patron ha anche parlato del rinnovo di Dries Mertens, da poco diventato padre del piccolo Ciro: “Il rinnovo? Ieri sono stato a casa sua, ci siamo dati appuntamento al termine della stagione, ma lui ama Napoli ed il Napoli. A Dries ho detto che ha un’opzione per un altro anno e ci dobbiamo sedere e stabilisce lui quando, magari a fine campionato. Se vuole restare in questa città noi ci siamo. Ciro è innamorato dello stile di vita che c’è a Napoli. È la persona che ha lasciato il segno col numero di goal. Non ci dovrebbero essere problemi per il rinnovo, ma nella vita mai dire mai. Gli avevo mandato una medaglia con le immagini del Vesuvio da mettere al collo di suo figlio che è vispissimo come il papà (scherza ndr.). È il minimo che dai suoi occhi splendesse l’azzurro Napoli”.

Una frase infine sul Mezzogiorno: “Il Sud e Napoli sono 200 anni che fa invidia al mondo, è una croce che portiamo, ma prima o poi ci farà risorgere e comandare tutti gli stolti e gli incapaci”.

Potrebbe anche interessarti