Napoli in festa per Noemi a 3 anni dalla sparatoria: restaurato il suo murale

Comune di Napoli

Napoli – Era il 3 maggio 2019 quando la piccola Noemi rimase ferita durante un agguato di camorra a piazza Nazionale ed oggi, dopo tre anni esatti, è tornata sul luogo della sparatoria per firmare il murale restaurato a lei dedicato.

Noemi torna a piazza Nazionale: murale restaurato

A soli 4 anni Noemi fu colpita da un proiettile vagante, ‘colpevole’ semplicemente di essersi trovata al posto sbagliato in quel momento. Per quell’episodio due fratelli furono condannati mentre la piccola, nonostante la lunga lotta per la sopravvivenza e il difficile percorso riabilitativo, si aggrappava con tutte le sue forze alla vita.

Nonostante la tenera età la piccola è riuscita a superare quell’incubo che le ha segnato la vita: il 3 maggio non è più soltanto una data dolorosa ma anche un simbolo di rinascita e speranza per l’intera città. Familiari, cittadini e esponenti delle istituzioni, infatti, questa mattina si sono riuniti a piazza Municipio per inaugurare la nuova opera raffigurante il volto di Noemi, precedentemente vandalizzata, quasi come a voler ribadire con forza un messaggio di pace, ponendosi contro la violenza.

In questi giorni l’artista Giulia Noeyes, insieme allo staff di INWARD, ha lavorato per restaurare il murale riconsegnando ai cittadini un simbolo di resistenza per l’intero territorio. Un intervento voluto fortemente dalla Fondazione Polis e Maria Caniglia, presidente della IV Municipalità, inaugurato alla presenza del sindaco Gaetano Manfredi.

“È una bella giornata di presenza dei cittadini e delle scuole insieme a Noemi e ai suoi genitori per ricordare quell’atto così barbaro. Dobbiamo essere presenti e continuare a lavorare tutti insieme per ripristinare e per difendere la legalità in ogni parte della città. Abbiamo fatto un intervento straordinario per ripristinare il murale e ora c’è l’impegno delle scuole per adottare la piazza affinché questo pezzo di città sia restituito ai cittadini e alla legalità” – ha dichiarato il primo cittadino attraverso la pagina Facebook del Comune di Napoli.

In piazza è giunta anche l’assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini che, a mezzo social, ha commentato: “E’ stata una manifestazione in cui si è respirata aria di festa e gioia, tanti sorrisi, musica, colori belli e vivi come gli occhi azzurri della coraggiosissima Noemi. Piazza Nazionale è la piazza di Noemi, una bambina meravigliosa diventata simbolo per tutti noi di forza e di rinascita ed è per lei che tutta la comunità e le istituzioni devono essere coese per garantire ai nostri figli un futuro migliore”.

Potrebbe anche interessarti