E’ napoletano lo scienziato tra i migliori al mondo nella robotica: è prof alla Federico II

C’è anche il napoletano Bruno Siciliano, dell’Università Federico II di Napoli, tra i sei pionieri della robotica vincitori dei prestigiosi premi Engelberger Robotics Awards 2022, assegnati dalla Association for Advancing Automation (A3).

E’ ingegnere, accademico e divulgatore scientifico e riceverà l’Education Award all’evento ‘Automatica’ che si terrà a Monaco di Baviera il 20 giugno. A dirlo è Ansa.it.

Bruno Siciliano, tra i sei migliori al mondo nella robotica

Gli altri riconoscimenti vanno a Michael P. Jacobs di Applied Manufacturing Technologies (Leadership Award), Oussama Khatib della Stanford University (Education Award), Marc Raibert di Boston Dynamics (Technology Award), Bertil Thorvaldsson di ABB (Leadership Award) e Melonee Wise di Zebra Technologies (Technology Award). Gli Engelberger Robotics Awards traggono il nome dal padre della robotica industriale, lo statunitense Joseph F. Engelberger. Dal 1977, i premi svengono assegnati ai leader della robotica provenienti da 17 nazioni diverse per l’eccellenza nello sviluppo tecnologico.

Sono lusingato di ricevere l’onorificenza più prestigiosa al mondo nel mio campo, un riconoscimento per la mia grande passione per la robotica sin dalla mia lettura adolescenziale dei libri di Asimov“, afferma Siciliano. “Keep the gradient è il mio motto, inteso come la costante ricerca di nuove idee e nuove soluzioni, un inno alla complessità per cogliere sfide e opportunità“, continua Siciliano. “Spero che dalle visionarie idee futuristiche di Asimov ed Engelberger, attraverso le brillanti conquiste tecnologiche dei tanti robotici di questa epoca, il nostro campo mantenga il gradiente e, citando testualmente la motivazione del premio, tutti insieme continueremo a contribuire al progresso della scienza della robotica al servizio dell’umanità“.

Potrebbe anche interessarti